giovedì 23 giugno 2016

Recensione Calendar Girl di Audrey Carlan

Titolo
Calendar Girl
Autrice
Audrey Carlan
Valutazione
Editore: Mondadori
Pagine: 336
Prezzo: € 14,90
Ebook: € 7,99
Trama
Avevo bisogno di soldi, tanti soldi. In ballo c'era la vita di mio padre. Io però non avevo un centesimo, per arrivare a fine mese facevo la cameriera. Non avevo un amore e, diciamolo, all'amore, quello con la a maiuscola, non ci credevo neanche più tanto. Le mie storie fino ad allora erano state solo fonti di guai e delusioni. Mi hanno offerto un lavoro. Recitare il ruolo della fidanzata di uomini di successo. In pratica per un mese dovevo fingere di essere la loro compagna davanti agli occhi di tutti e in cambio ognuno di loro sarebbe stato disposto a pagarmi centomila dollari. 12 mesi, 12 città, 12 uomini ricchi, famosi, inarrivabili, 12 ambienti esclusivi, 12 guardaroba diversi. Più di un milione di dollari. Il sesso, chiariamoci, non faceva parte degli accordi. Quello dipendeva e dipende sempre solo da me. L'amore neanche quello faceva parte del piano. Ma intanto quello non dipende da nessuno... Gennaio, Los Angeles, uno sceneggiatore con un corpo sexy quanto la sua mente. Febbraio, Seattle, un artista francese in cerca della sua musa. Marzo, Chicago, un ex pugile imprenditore dal cuore spaventato. Tutti uomini da sogno. Che poi sono persone. Intriganti, fragili, che hanno paure, segreti e verità nascoste. Loro hanno scelto me. Per un mese sono entrati nella mia vita. Tutti mi hanno lasciato qualcosa. E uno mi sta chiedendo di cambiare le regole del gioco... ma l'amore, tutti lo sanno, di regole non ne ha. Ho intrapreso questo viaggio perché era l'unico modo per salvare la vita di mio padre. Mi sono fidata, ho buttato il cuore oltre l'ostacolo. Ed è iniziata la favola. Il viaggio ha salvato la mia, di vita.


Recensione

Mia ha bisogno di soldi, e in fretta, per poter saldare il debito di gioco del padre. Come ottenere tutti quei soldi in poco tempo?
L'unica scelta possibile è quella di affidarsi nelle sapienti mani della zia e di accompagnare uomini facoltosi a eventi mondani, concedendosi ad ognuno di questi per un mese intero. Senza sesso, il contratto non lo prevede, e senza coinvolgimenti sentimentali. Il primo mese avrà il tempo di conoscere un bellissimo surfista e sceneggiatore hollywoodiano, il secondo mese un affascinante artista francese e il terzo un ex pugile diventato uomo d'affari.
Tutti uomini straordinariamente belli che entreranno nel cuore di Mia lasciando un segno indelebile in quelle sue fragili ma ben fortificate emozioni. La conoscenza di ognuno di questi aggiungerà un pezzo al percorso di Mia, insegnandole piccole lezioni di vita che andranno a dare un senso al suo cammino e alla sua ricerca interiore.
Non è facile dare un giudizio a questo libro perché a lettura finita mancano ancora uno o più tasselli fondamentali per poter definire concluso il percorso della protagonista. Questo primo romanzo ci fa conoscere il suo personaggio e le mille sfumature che l'appartengono, compresi pregi e difetti, sicurezze e paranoie che la rendono, anche se non sembra, una ragazza piuttosto insicura.
Stesso discorso per gli uomini a cui Mia viene chiesto di affiancarsi. Tutti tremendamente irresistibili e che, a sorpresa, lasciano un segno importante, un marchio indelebile nella lettura.
Non mi aspettavo di affezionarmi, chi più chi meno ma comunque in modo tangibile, ad ognuno di questi perché, nonostante la loro evidente prestanza fisica e il fascino da seduttori, non credevo possibile anche un clamoroso scotto emotivo con tutti loro. Lo stesso vale per Mia che da ognuno, ma da uno in particolare, coglie importanti suggerimenti di vita e con tutti affronterà i passi necessari per crescere e trovare la chiave per aprire il proprio cuore.
Molto erotico, molto esplicito e molto sensuale, Calendar Girl ci offre emozioni, vivacità, audacia e passione ad ogni pagina, svelando personaggi altrettanto irresistibili.
Una lettura non adatta al caldo bollente di stagione essendo questa di per sé un vulcano di desideri incandescenti.

3 commenti:

  1. Wowwww ammetto che non leggo da un po' ( causa mstrimonio) ma adesso che sono ritornata alla tranquillità vorrei proprio iniziare da questo avevo letto proprio ieri la trama e già m invece ispirato ma la tua recensione mi ha convinta del tutto!
    Un bacione

    RispondiElimina
  2. Scemottì, questa recensione mi ha sorpreso. Da te non me lo aspettavo proprio visto che so quanto odi il genere. Ma sono tanto contenta che ti sia piaciuto *O* Non vedo l'ora di leggerlo anch'io e affezionarmi come te a tutti loro ^-*

    RispondiElimina
  3. io l'ho iniziato ma mollato subito, non ha fatto presa. Ma forse non era il momento giusto, magari ci ripenso

    RispondiElimina