giovedì 26 maggio 2016

Recensione Abbi Cura Di Me di Carrie Elks

Titolo
Abbi Cura Di Me
Autrice
Carrie Elks
Valutazione
 
Editore
Newton Compton
Pagine
352
Prezzo
€ 9,90
Ebook
€ 4,99
Trama
Londra, 31 dicembre 1999. Alla festa che saluterà l’inizio del Nuovo Millennio, Hanna incontra Richard. Lui è un affascinante newyorkese con un’ottima posizione sociale. Lei è una londinese sicura di sé e per nulla interessata ai bravi ragazzi americani. Vengono da due mondi diversissimi e non hanno nulla in comune, se non la loro immediata – e reciproca – attrazione. Quando l’orologio batte la mezzanotte, entrambi capiscono che quell’incontro cambierà per sempre le loro esistenze.
>New York, 12 maggio 2012. Hanna e Richard non si parlano da quando lei gli ha spezzato il cuore per l’ultima volta, ma Hanna si presenta nel suo ufficio di Wall Street per rivelargli un segreto esplosivo. Richard un tempo era convinto che fosse la sua anima gemella, e invece Hanna ha distrutto il loro amore. Riuscirà a perdonarla e a permetterle di rimettere insieme i pezzi della loro storia?

Recensione

Hanna, diciassettenne dal look goth e dall'animo ribelle, e Richard, giovane e promettente ragazzo d'affari poco più che ventenne, si incontrano per caso ad una festa, sviluppando istantaneamente un legame che porteranno avanti negli anni a venire. Si perché la festa, svoltasi nel lontano 1999, farà da preludio ad una storia che si dipanerà negli anni, ponendo al suo centro l'incontro, l'amicizia e il successivo amore tra due ragazzi giovanissimi che, insieme, matureranno e cresceranno, tra le gioie, i dolori e gli allontanamenti di una vita tutta in salita. 
Hanna e Vincent si incontreranno nel 1999 e continueranno a frequentarsi, separandosi e avvicinandosi quando la vita imporrà loro di farlo, ma condividendo comunque una connessione unica, speciale, destinata a diventare un amore, l'Amore, con la A maiuscola. Insieme a loro, grazie all'autrice, vivremo i fatti più salienti della loro crescita e del loro rapporto, scoprendo in una danza ipnotica le varie fasi del loro amore: l'incontro, l'amicizia, l'allontanamento, la scoperta, il desiderio, l'unione, la passione, le fragilità e i timori, il dolore e la felicità. Percorreremo, dal 1999 in poi, questo percorso a tratti faticoso, a tratti meraviglioso, fermandoci ad un certo punto al 2012, quando Hanna tornerà nella vita di Richard portandosi dietro un segreto che sconvolgerà l'esistenza di lui e minerà l'emotività, già pericolosamente in bilico, di lei. Una mina pronta ad esplodere che travolgerà ogni loro emozione, facendoli però incontrare nuovamente, solleticando i sentimenti sepolti sotto strati di rancore. 
Abbi Cura Di Me è una storia di un amore straordinario, messo a dura prova dagli eventi del destino e dall'orgoglio di due ragazzi pronti a lottare per se stessi e per le persone da loro amate. Questo romanzo, che da principio mi aveva catturato esclusivamente per la copertina, si è rivelato una sorpresa incantevole, una storia che mi ha coinvolta e avvolta nelle sue spire romantiche e fragili, nella sua trama dolce, intensa e carezzevole. Con dei protagonisti che difficilmente si potrebbero odiare, Abbi Cura Di Me ci racconta di questo amore nato, cresciuto e sbocciato come una bellissima rosa dai petali delicati e dal profumo paradisiaco. E come quest'ultima, anche l'amore prezioso e unico tra i due ragazzi, sarà cosparso di piccole spine taglienti che ne mineranno la sopravvivenza ma non ne scalfiranno l'assoluta bellezza.
Carrie Elks, con grande maestria ed eleganza, ci spinge tra le braccia di una storia deliziosa, curata, appassionante, calda e a tratti sensuale che è fatta per essere letta e amata. Mai noioso, con il giusto apporto di erotismo e personaggi integrati sapientemente nella narrazione, questo romanzo annulla il corso del tempo e le distanze, cullandoci con un legame indistruttibile e vero e offrendo al lettore una storia d'amore che profuma di emozioni carezzevoli e sincere.

2 commenti:

  1. ne ho sentito parlare bene da Violet e mi ha messo curiosità. Se è piaciuto anche a te allora sarà sicuramente una mia lettura a breve

    RispondiElimina
  2. Ciao scemottina cara! Concordo su tutto quello che hai scritto "come una bellissima rosa dai petali delicati e dal profumo paradisiaco" --> hai azzeccato alla perfezione. Io l'ho amato tantissimo, i protagonisti mi sono rimasti nel cuore. Hanna commette tantissimi errori ma mi ha fatto sempre tanta tenerezza e Richard... un personaggio meraviglioso, unico, un uomo da sposare e amare tutta la vita *-*

    RispondiElimina