mercoledì 10 febbraio 2016

Recensione Ogni Tuo Desiderio è Un Ordine, Bastardo di Victory Storm

Titolo
Ogni Tuo Desiderio è Un Ordine, Bastardo
Autrice
Victory Storm 
Editore: Newton Compton
Pagine: 288
Prezzo: € 9,90
Ebook: € 4,99
Trama
Olivia è nota per essere determinata e testarda. È decisa a realizzare il suo sogno, diventare un’organizzatrice di eventi, e a farlo solo con le proprie forze. Non è certo il tipo di ragazza che si lascia mettere i piedi in testa da qualcuno. Meno che mai da un uomo che pretende di darle ordini. Devon Pierson è arrogante e abituato a prendersi quello che vuole, e Olivia lo ha capito la sera in cui l’ha conosciuto in un locale. Peccato che lui si sia fatto un’idea altrettanto precisa di lei: una ragazza presuntuosa e aggressiva che ha osato umiliarlo al loro primo incontro e che per questo dovrà essere punita. E così, quando Olivia si trova a sostituire la sorella che lavora come cameriera proprio per la famiglia di Devon, tra i due inizia una guerra fatta di colpi bassi e piccole scorrettezze: lui tenta in ogni modo di piegarla al suo volere, ma lei non ha alcuna intenzione di cedere. Sembra che le ostilità non debbano avere fine, e invece poi, un giorno…

Recensione

Ogni Tuo Desiderio è Un Ordine, Bastardo, come il titolo anticipa, è una storia frizzante e battagliera in cui si incastrano due personaggi combattivi, determinati e ribelli che si daranno del filo da torcere dando vita a situazioni spesso comiche, spesso terribilmente sexy. Olivia ha ventisei anni e un sogno che insegue da molto tempo: diventare un'organizzatrice di eventi. Questo sogno l'ha portata in giro per l'America con vari impieghi che l'hanno formata e aiutata a carpire i segreti di questo lavoro. Lontano dai genitori e dalla sorella più piccola Candice, Olivia ha imparato subito a farcela con le proprie forze, a non chiedere niente a nessuno e a perseguire la propria strada con determinazione e forza di volontà, complice anche il carattere risoluto, impulsivo e incrollabile. Per diventare un'ottima organizzatrice di eventi, però, le manca un piccolo passo, anzi due: trovare una location esclusiva che si adatti alla sue esigenze  - una la sta inseguendo con perseveranza da parecchi mesi- e racimolare diecimila dollari per bloccarla in agenzia immobiliare. Quando le si presenta l'occasione di sostituire la sorellina come cameriera alla residenza dei Pierson, Olivia seppur con estrema riluttanza accetta l'incarico. Peccato che nella magnifica residenza viva anche Devon, il figlio dei facoltosi coniugi Pierson, con cui qualche sera prima ha avuto un piccolo, piccolissimo battibecco. Uno scontro che le potrebbe costare il posto di lavoro e il licenziamento di sua sorella. Propositi affinché ciò non accada: evitare assolutamente Devon e il suo sguardo magnetico, non lasciarsi provocare e non abbandonarsi alla propria ira furente. 
Eppure, tra un esplosione di scontri, frecciatine, dispetti, minacce e insulti, tra i due inizia a stabilirsi un legame inaspettato, dolce come il miele e piccante come il più bruciante dei peperoncini. Non lasciarsi coinvolgere emotivamente diventerà la nuova, disastrosa missione a cui Olivia dovrà provvedere per non soccombere ai sentimenti.
Visto che caratterino? Olivia è il personaggio che più mi ha colpito, grazie alla sua forza encomiabile, il suo sarcasmo e la sua perseveranza ad inseguire sogni e obiettivi. Forte, sicura, diretta, senza peli sulla lingua, è una ragazza che trasforma le proprie parole in fatti, che non cede alle debolezze e, le poche volte in cui questo accade, non si lascia cadere ma combatte con tutta se stessa. Devon, invece, è il classico ricco e bellissimo, un po' stronzo fatemelo dire, un po' troppo figlio di papà per i miei gusti - sapete che a me piacciono quelli stronzi si, ma con la voglia di inseguire sempre nuovi traguardi, senza vivere sulle spalle di qualcuno - ma capace di cambiare e con quelle piccole fragilità che lo rendono un uomo forte e allo stesso tempo molto tenero. A parte qualche sfumatura di Devon, l'unico personaggio che non è entrato nelle mie simpatie rimane Candice,  forse ancora troppo acerba e immatura, un filo egoista e abituata ad avere tutto sul palmo della mano, ad essere accontentata senza fare il minimo sforzo.
Ogni Tuo Desiderio è Un Ordine, Bastardo mi aveva colpita inizialmente per il titolo, che prometteva scintille, e per la trama che ne dava l'assoluta conferma, promettendo anche una storia ricca di passione e battaglie senza esclusione di colpi. Bè, devo dire che nel romanzo ho trovato ciò che ricercavo e ciò che era stato promesso. Victory Storm, pseudonimo di una brava scrittrice italiana, ci regala scontri verbali e anche un po' fisici, divertimento e scene in cui la tensione ricca di sensualità tra i due protagonisti si percepisce con fluente abbondanza. Frizzante e fresco, il romanzo si legge con piacere grazie anche alla scrittura divertente, semplice e diretta dell'autrice. Una lettura leggera, una commedia romantica che si nutre di scontri, si accende grazie a due lingue taglienti e a due personaggi dall'animo fiero che si daranno battaglia incendiando pagine di conflitti, confronti e conseguente passione. Spumeggiante, ironico, romantico, un romanzo per chi ama l'amore battagliero, condito con pepe dal sapore della discordia e cioccolato al gusto della passione.

0 commenti:

Posta un commento