martedì 2 giugno 2015

Le recensioni di Jessica: La Verità Celata di Seb Kirby

Titolo
La Verità Celata
Autore
Seb Kirby
Valutazione

Editore
Self-publishing
Prezzo
€ 9,87
Ebook
€ 4,99
Trama
Julia Blake è una restauratrice che si occupa di arte classica. La sua specialità è quella di indagare sotto la superficie dei dipinti per scoprire cosa nascondono. Lei è sicura che un buon numero di preziosi dipinti mancanti, ritenuti 'perduti o distrutti', siano in realtà stati sovradipinti con un altro lavoro, come metodo per nasconderli. A tale proposito, Julia ha rintracciato a Firenze una collezione di dipinti che sembra molto interessante ed è andata in questa città per cercare di scoprire un capolavoro nascosto e affermarsi nel mondo dell’arte. 
La verità celata inizia quando James Blake, il marito di Julia, rientra nella loro casa a Londra e scopre che lei è stata uccisa. Che cosa l’aveva riportata a Londra senza preavviso? Perché qualcuno ha commesso questo sconvolgente crimine? 
Blake è deciso a trovare i suoi assassini ma ha poco a cui aggrapparsi. Solo l’ultimo messaggio che Julia gli ha inviato dal suo telefono cellulare: 'Aiutami' con un allegato che mostra il dipinto di Michelangelo 'Leda e il cigno'. 
Come primo sospettato del delitto, James fugge dall’Inghilterra e si trova a percorrere una strada lastricata di inganni e pericoli attraverso i paesaggi mozzafiato di Venezia e Firenze in un mondo sommerso fatto di crimine, cospirazione e corruzione. Un percorso che lo porterà a scoprire l'assassino e la shockante verità celata dietro il mistero. 


James Blake trova sua moglie assassinata nel loro appartamento. Su di lui pende un’improvvisa accusa d’omicidio. Cambia tutto. Pochi indizi e si ritrova lui stesso al centro di quel caso disperato a investigare contro il tempo e il pericolo. Dall’Inghilterra si arriverà in Italia, a Firenze, dove avrà luogo tutto, dove le risposte arriveranno insieme ad una verità ancora più complessa e sconvolgente.
I segreti che celiamo possono stravolgere il nostro presente. Improvvisamente ogni nostra difesa cade, mostrando il nostro teatrino. Certi segreti pesano come macigni, sono veri e propri fardelli capaci di renderci inarrivabili. Possono cambiare il nostro destino, mettendo sulla nostra strada insidie e vendette.
Quello che troviamo in questo thriller, è una concatenazione di eventi che a loro volta accendono la miccia di altri. La costruzione di una storia importante e principale, che si incastra sapientemente in ognuna delle storie dei protagonisti, rendendo ognuno di essi parte attiva ai fini della narrazione e della storia stessa. Tasselli precisi di un puzzle che svelano a turno elementi della storia atti a deviarne la strada, rendendola sempre più impervia.
L’elemento principale è un assassinio che dà luogo ad una serie di azioni e illazioni tipiche di questo genere. Investigatore e assassino, vittima e carnefice. Passo dopo passo, ci si trova ad assimilare indizi e a lasciar cadere accuse, scoprendo un mondo nuovo sotto la superficie del cielo. Non solo, sullo sfondo dell’omicidio di una donna, scopriamo la doppia vita di altri, veniamo a conoscenza di ciò che lega la vittima al protagonista, ci troviamo a scoprire chi tiene le fila di tutto.
Ad impreziosire di fascino questo thriller, un quadro, che rivela la sua identità nascosta al lettore via via che la storia si fa più difficoltosa per chi la vive. Un quadro da cui l’autore di questo libro, ricava una storia davvero forte e piuttosto inquietante, una storia di vizi e smania di potere. E se come me, deciderete di indagare sul serio, allora andrete a cercarlo nel Web, e da lì, ricaverete preziose informazioni per tradurre nella vostra mente le parole del libro in vere e proprie immagini. Il quadro esiste e la sua storia non è invenzione dell’autore.
Il primo di una trilogia, La Verità Celata, regala al lettore suspense e sorpresa. Ci fa sentire un po’ in corsa contro il tempo, che non sembra mai essere abbastanza, soprattutto quando le autorità comunicano al protagonista, James Blake, che qualcosa non torna nel DNA della vittima. Una storia ben costruita, fra giorni presenti e giorni già trascorsi. Da Londra a Firenze: quest’ultima fulcro di tutto ciò che svelerà la verità ai protagonisti. Una famiglia potente, qualcuno che si vuole vendicare sono ottimi elementi per gettare le base di un thriller ben confezionato. A parte alcuni refusi e l’uso secondo me pesante di alcuni pronomi personali, l’autore ha fatto un bel lavoro e ha giocato bene le sue carte, infilando al punto giusto il colpo di scena, quella verità da sempre celata, che spiega ogni cosa.

1 commento:

  1. Io lo sto leggendo in questi giorni, purtroppo dovendolo leggere sul pc, ci sto perdendo molto tempo :\ ma comunque mi sta piacendo parecchio, ogni capitolo mi incuriosisce sempre di più e non vedo l'ora di finirlo per scoprire la verità!

    RispondiElimina