venerdì 20 marzo 2015

L'intervista con...Anouska Knight!

Cari lettori e lettrici, oggi ho il piacere di ospitare sul blog un'altra giovane e bravissima scrittrice inglese, un'esordiente nel mondo della pubblicazione italiana ma già dotata di quell'abilità straordinaria di saper far emozionare e coinvolgere il lettore in una storia in egual modo toccante e romantica. Ho da poco finito di leggere il suo primo romanzo (QUI potrete trovare la mia recensione), Da Quando Non Ci Sei, e non ho resistito al desiderio di contattarla per chiacchierare della sua prima pubblicazione italiana e del suo mestiere di autrice. Diamo quindi spazio all'intervista con la gentilissima e adorabile Anouska Knight!


Ciao Anouska, benvenuta su Leggere Fantastico E Romantico! E' meraviglioso averti qui con noi! Innanzitutto lasciami dire che hai un nome bellissimo. Lo adoro! Sono molto curiosa, da dove ha origine?

Ciao! Grazie mille, sei molto gentile! Io lo odiavo quando ero più piccola perché avrei sempre voluto mimetizzarmi, ma il mio nome non mi ha mai aiutato granché! E' un nome russo, credo, anche se io non lo sono! Ho un pochino di portoghese ma, al di là di questo, sono totalmente inglese. Sono una bambina nata negli anni settanta (per un soffio) e i miei genitori all'epoca erano un po' stravaganti!

Quando hai deciso di voler iniziare a scrivere?

Mi è sempre piaciuto scrivere. Mentre crescevo ho tenuto un diario. Una successione di tutti gli alti e bassi della mia adolescenza... la prima volta che il mio cuore ha iniziato a battere per un'altra persona e, naturalmente, la prima volta che si è spezzato per amore. Ma scrivere seriamente per me è stata una specie di uscita allo scoperto. In uno dei migliori programmi televisivi mattutini, ITV's Lorraine, ho scovato una competizione. Dovevo inviare un tot. di battute di un romanzo romantico, e così ci ho provato. Con mia totale incredulità, in diretta durante il programma, il giorno di S. Valentino del 2013, ho vinto! Nei mesi successivi, ho firmato il mio primo contratto, ho scritto il romanzo, visitato Los Angeles, pranzato con Jackie Collins a Beverly Hills e visto debuttare Da Quando Non Ci Sei. E' stata davvero una bellissima estate.

Vuoi parlarci del tuo romanzo, Da Quando Non Ci Sei?

Da Quando Non Ci Sei inizia con Holly e con l'arrivo del primo anniversario della morte di suo marito, Charlie. Holly si sta nascondendo dalla vita vera, cercando di sopravvivere ogni giorno senza di lui. La sua pasticceria, Cake, è uno scudo per sé stessa, la aiuta con il mondo esterno a fingere che stia andando avanti con la sua vita quando, in realtà, è un'anima persa. E poi, grazie all'ingente ordine per la preparazione di una torta, il suo percorso si incrocia con quello di un'altra anima perduta, Ciaran, che è l'esatto opposto di Charlie, l'amato e defunto marito di Holly, ma che è anche un uomo capace di portare con sé un sapore completamente nuovo e inaspettato nella vita della donna.

Holly è la proprietaria di una deliziosa pasticceria. Tu ami le torte? Qual è la tua preferita?

Una torta preferita? E' una scelta impossibile. Sarebbe come scegliere qual è il tuo figlio preferito! Possedevo una pasticceria e mi è sempre piaciuto fare (e divorare) la torta di carote, o la torta al caffè e cioccolato, o la torta al whiskey e noci, o la torta di mele e cannella, o...potrei andare avanti a lungo...

Devo dirti che ho amato davvero tutti i personaggi del tuo libro: Fergal, Ciaran, Rob. In special modo Holly e Martha e il loro legame tra sorelle. E' un rapporto molto intenso e forte. Con tutti questi personaggi e le loro rispettive storie, qual è il protagonista di cui hai preferito scrivere e perché?

Assolutamente Martha, l'ho amata! Ho due sorelle pazze ed una cognata altrettanto pazza. Il personaggio di Martha possiede molto di loro tre, perciò mi sono particolarmente affezionata alla forsennata e sorella incinta di Holly. Mi è piaciuta anche la signora Hedley. E' stata l'anziana vicina di casa di Holly, ma dopo aver amato e perso così come la protagonista, si è rivelata anche una preziosa lezione per la giovane donna. E poi c'è Fergal! E' stato un personaggio favoloso! Totalmente dissoluto, frizzante e politicamente scorretto, e completamente vulnerabile.

Ascolti musica mentre scrivi? Se così, quale colonna sonora sceglieresti per Da Quando Non Ci Sei?

Certo! Sempre. Ho postato la mia personale playlist sulla pagina facebook, oppure la puoi trovare qui: https://play.spotify.com/user/anouskaknight/playlist/0qWDDh2R9IuFvwcK3wS5jr
La musica è parte integrante del processo di scrittura (bè, perlomeno il mio) e rappresenta uno strumento incredibile che ti colloca nella mentalità giusta per scrivere determinate scene. Sono così contenta che tu mi abbia ricordato questa playlist. Mi piace molto quell'angoscia profonda di cui canta Pink e la melodia incantevole di Nelly Furtado. Dovreste ascoltarla...subito!

Quali sono, secondo te, gli ingredienti perfetti che dovrebbe possedere un romance?

Stranamente, ti direi l'imperfezione, credo. Tutti abbiamo dei difetti, alcuni più snervanti di altri, ma questi sono gli ostacoli su cui dobbiamo inciampare per raggiungere l'altro. L'amore non dovrebbe essere facile, dovrebbe essere problematico e conflittuale. Merita qualsiasi scontro tu decida di affrontare.

Qual è la cosa più carina che un lettore ti ha mai detto?

Mi sono stupita della reazione del pubblico nei confronti di Da Quando Non Ci Sei e del mio secondo libro che si intitola A Part Of Me. La gente è così gentile che mi ha lasciata stupefatta. Ma non potrò mai dimenticare ciò che mi ha detto una donna non molto più grande di me che aveva perso il marito. Mi disse che in Da Quando Non Ci Sei aveva trovato qualcosa che l'aveva aiutata in qualche modo. Non sono sicura di cosa abbia ricevuto dalla storia di Holly, non ho insistito per farmelo raccontare, ma non dimenticherò mai quello che mi ha detto. 

Se potessi lavorare con qualche autore o autrice, chi sarebbe e perché?

Ah, in questo periodo amo amo amo Liane Moriarty. Ho letto i suoi libri e mi sento come se stessi ammirando adorante una meravigliosa sorella maggiore o qualcosa del genere. E' attenta e arguta, e adoro il suo modo di narrare, in più sa scrivere di personaggi con cui riesci ad identificarti! Ho seriamente una cotta per quest'autrice!

Descriviti in cinque parole.

Leale, affettuosa, disorganizzata, indecisa, fiduciosa.

A cosa stai lavorando adesso?

Attualmente sto lavorando al mio terzo libro, woo hoo!!! E' pronto per essere pubblicato a Settembre 2015 e si intitolerà Letting You Go. E' una storia che racconta il prezzo di un amore maltrattato, il danno che può esser fatto e come, malgrado tutto, ci si aggrappi a questo amore con entrambe le mani per non lasciarlo andare via. 

Grazie, grazie infinite ad Anouska per avermi concesso quest'intervista e a voi per averla letta (il mio inglese deve ancora migliorare parecchio...per la storia di 1000k words sto ancora facendo i calcoli sob sob) e alla prossima autrice romance da tormentare con le mie domandine!

And now english version...

Hi Anouska, welcome to Leggere Fantastico E Romantico!  It’s wonderful having you!
What a beautiful name! I love it! I'm curious, where does it come from?

Hi! Thank you, that’s so kind! I hated it when I was younger, I wanted to blend in and my name did not always help that! It’s Russian, I believe, although I’m not! I have a little Portuguese aparently but other than that I’m all British. I was a seventies child (only just though) and my parents were a little flamboyant back then!

When did you decide that you wanted to start writing?

I’ve always enjoyed writing. I used to keep diaries as I was growing up. A timeline of all the highs and lows of my teenage years... the first time my heart pounded for another person and, of course, the first time it was broken. But writing for serious kind of found me out. I happened to spot a competition on one of Great Britain’s biggest morning television shows, ITV’s Lorraine. I had to submit 1000k words of a romantic novel, so I gave it a shot. 
To my utter disbelief, live on television on Valentine’s Day 2013, I won! 
During the following months I signed my first book deal, wrote the novel, visited LA for lunch with Jackie Collins in Beverly Hills and saw my debut Since You’ve Been Gone published. It was a very good summer.  

Can you tell us a little about Since You'Ve Been Gone?

Since You’ve Been Gone picks up with Holly who is about to reach the first anniversary of her husband Charlie’s death. Holly is hiding from her own life as she grapples to survive each day without Charlie. Her bakery, Cake, is like a shield for her, it helps Holly to pretend to the outside world that she’s getting on with it, but really she’s a bit of a lost soul. And then with one eye-watering cake order, Holly’s path crosses with that of another lost soul, Ciaran, who is the very opposite of Holly’s beloved Charlie, but brings with him a brand new and unexpected flavour to Holly’s life again.   

Holly is the owner of a delicious cake shop. But do you love cakes? What's your favorite?

A favourite cake? That’s an impossible choice, that would be like choosing a favourite child! I used to own a cake shop and I always loved to make (and devour) carrot cake, or coffee & chocolate cake, or whiskey & walnut cake, or apple & cinammon cake, or... this could go on for a while...

I loved all of your book's characters: Fergal, Ciaran, Rob. Especially Holly and Martha and their bond. It was very intense and strong. With so many characters and back-stories, who have been your favourites to write about and why?

I absolutely loved Martha! I have two crazy sisters and a crazy sister-in-law and Martha has a lot of them in her so I felt particularly warm towards Holly’s flustered, pregnant sister. But I really liked Mrs Hedley. She might have been Holly’s elderly neighbour, but Mrs Hedley had loved and lost too, and she was a valuably lesson for Holly. And then Fergal! He was a fab character. Totally debauched, refreshingly politically-incorrect, and completely vulnerable.   

Do you listen to music when writing? If so, what was the soundtrack of Since You'Ve Been Gone?

I do! Always. I’ve posted a playlist on my facebook page, or you can catch it over at https://play.spotify.com/user/anouskaknight/playlist/0qWDDh2R9IuFvwcK3wS5jr
Music is integral to the writing process (well, mine anyway) and is an incredible tool for getting you in the right mindset to write a certain scene. I’m so glad you reminded me about this playlist, I love a bit of heartfelt angst from Pink and a haunting melody from Nelly Furtado. You should go listen to it... now! 

What are the essential ingredients a perfect romance book has to have?

Strangely, imperfection, I think. We’ve all got flaws, some more debilitating than others and these are the hurdles we all have to stumble over to get to the otherside. Love shouldn’t be easy, it should be troublesome and conflicted and worth every bit of the fight you make for it. 

What's the nicest thing a fan has told you?

I’ve been astounded at the response to Since You’ve Been Gone, and my second book A Part Of Me too. People are so kind, it’s really blown me away. But one lady who wasn’t much older than me and who I will never forget told me how she’d lost her husband, and that she’d found something in Since You’ve Been Gone that had helped her in some way. I’m not sure what she took from Holly’s story, I didn’t press her on it, but I’ll never forget her saying that to me.

If you could work with any author, who would it be and why?

Ah, I love love love Liane Moriarty at the moment. I read her books and feel like I’m gazing up adoringly at my older, cooler sister or something. She’s observant and witty and I love her voice, plus she writes about lives I can identify with. I have a serious author crush on her! 

Describe yourself in five words.

Loyal. Loving. Disorganised. Indecisive. Hopeful.

What are you working on now?

I’m currently working on my THIRD book, woo hoo!!! It’s due for release September 2015 and is called Letting You Go. It’s a story about the cost of love, the damage that can be done when love is mishandled, and how despite all of this, you have to hang on to love with both hands and never let go.

2 commenti: