giovedì 24 luglio 2014

Recensione L' Arte Ingannevole Del Gufo di Ella West

Titolo
L' Arte Ingannevole Del Gufo
Autrice
Ella West
Valutazione
 1/2
Editore
Giunti
Pagine
160
Prezzo
€ 12,00
Ebook € 4,99
Trama
Tutte le sere, dopo il tramonto, Viola si addentra nel bosco dietro casa. La grave malattia di cui soffre le impedisce di esporsi anche al minimo raggio di sole. Così, quando i suoi compagni sono impegnati con la scuola, lei dorme o sta in casa a suonare, e quando loro vanno a dormire, lei passeggia libera tra gli alberi del suo bosco, in compagnia del buio e di tutti gli animali che lo popolano. Una sera, però, sul sentiero sterrato da cui non passa anima viva, scorge un'auto: un ragazzo tira fuori un corpo pesante dal bagagliaio e lo trascina sul sedile di guida, prima di dare fuoco alla macchina. Poi seppellisce qualcosa nel terreno vicino. Sei alberi dal ciglio della strada: per Viola è facilissimo ritrovare il punto in cui quel tizio ha scavato la buca... e dare inizio alla sua personale, pericolosa indagine. Che cosa ci fanno tanti soldi sepolti nel bosco? E quel ragazzo è forse un assassino? Tornerà a cercarla? Una voce incantevole e ingenua rapisce il lettore in una storia che lascia col fiato sospeso.
Recensione
Viola ha quattordici anni ed è una bambina speciale, malauguratamente speciale. Ha lo xeroderma pigmentoso, una disfunzione che non le permette di vivere come i suoi coetanei, alla luce del sole, ma la costringe a scappare dai suoi caldi raggi per sopravvivere. Come infelicemente le viene spesso ricordato, Viola passa la sua esistenza come se indossasse i panni di un vampiro: dorme di giorno e vive di notte. E' infatti durante le ore notturne che Viola assapora la sua libertà, affondando i piedi nella notte stellata, respirando richiami, suoni e odori del bosco che la circonda. Lì, tra i suoi animali prediletti, Viola continua a vivere, isolata dal mondo intero, ma con una forza sorprendente che la induce a costruirsi, giorno per giorno, la propria, semplice felicità. Una sera, è proprio tra i suoi amati boschi che Viola è testimone di un misfatto. Da quel momento, la sua vita tranquilla cambierà, donandole un disarmante senso dell' avventura e del pericolo che la porteranno ad un inatteso risvolto.
Leggendo le prime pagine de L' Arte Ingannevole Del Gufo, mi sembrava di avere a che fare con una protagonista più piccola, ma non perchè fosse superficiale o immatura, semplicemente perchè Viola infonde tenerezza ad ogni passo, nonostante sia caratterizzata da una forza che molti invidierebbero. La vedi come uno scricciolo indifeso, ma non c'è niente di più sbagliato in questo. E' vero, Viola vive diversamente dai suoi coetanei, ma a differenza loro può vantare, oltre alla forza straordinaria che possiede e che ho già ampiamente ripetuto, un altruismo senza pari e una saggezza che accomuna pochi, oltre ad una sinergia invidiabile col mondo animale e con la natura circostante. Ma come qualsiasi individuo di quell' età, possiede anche una leggerezza in alcuni suoi comportamenti che la rendono semplice, adorabile e dolce. Viola sa conquistare il lettore portandolo a nutrire per lei un affetto sincero, spiazzandolo spesso con quella sua arrendevolezza toccante. 
La trama non è delle più intense ed intriganti, non lo nascondo. Si svolge tutto piuttosto repentinamente, lasciando del pathos per strada. In realtà Viola si accaparra tutta l' attenzione, spostando l' interesse su se stessa anzichè sulla storia vera e propria. Questo non è un difetto anche perchè se mi chiedeste cosa ho apprezzato di più nel romanzo vi risponderei senz' altro il suo personaggio. E' anche vero che, in poco più di centocinquanta pagine, sarebbe impossibile trovare il romanzo perfetto. Ella West ha saputo incastonare un personaggio speciale in un ambiente altrettanto affascinante. La natura notturna è un mondo di per sè magico ed incantato. Ed è stupefacente come quel mondo che circonda Viola, quella natura che ha la capacità di interagire con lei e renderla viva e libera, alla fine le abbia donato, ancora una volta, la possibilità di salvarsi. Una lettura bella, piacevole, che scorre in poche ore e ti incastra nel buio della notte, sotto un cielo coperto di stelle, tra l' ipnotico richiamo degli abitanti del bosco e il sussurro degli alberi mossi dal vento.

0 commenti:

Posta un commento