martedì 18 febbraio 2014

Recensione La Signora della Passione di Lara Adrian

Titolo
La Signora Della Passione
Autrice
Lara Adrian
Valutazione
Editore
Leggereditore
Pagine
352
Prezzo
€ 12,00
Trama
Figlia del Re degli Assassini, Zahirah è stata addestrata per essere tanto letale quanto è bella. Quando entra furtivamente nell’accampamento deserto dell’esercito inglese, ha un unico obiettivo: uccidere re Riccardo Cuor di Leone per bandire i crociati dalla sua patria. Ma il suo piano fallisce e la consegna nelle mani del nemico, l’impetuoso Leone Nero, Sebastian di Montborne.Messo a dura prova dalla guerra e desideroso di pace, l’affascinante cavaliere vede in lei solo una misteriosa bellezza bisognosa di protezione, senza immaginare che la dama che ha messo a ferro e fuoco il suo cuore è proprio il nemico che ha giurato di distruggere in nome del suo re. Intrappolati in un gioco mortale di passione e inganno, Sebastian e Zahirah rischieranno la propria vita pur di abbandonarsi al loro amore proibito… Dopo Il signore della vendetta e La signora della tentazione, l’autrice dell’amatissima serie La Stirpe di Mezzanotte torna con un nuovo romance storico, per immergere i lettori in profumi e atmosfere di tempi lontani, carichi di sensualità, pericolo e desiderio.
Lara Adrian, autrice famosa per la saga paranormal Midnight Breeds, torna a regalarci una nuova storia d' amore con il suo romance storico La Signora della Passione. Ricordo che questo suo nuovo lavoro appartiene alla saga Warrior di cui fa parte La Signora della Tentazione, uscito nei primi mesi del 2013. Il precedente romanzo, con protagonisti Griffin e Isabel, aveva introdotto alla fine della storia il personaggio di Sebastian di Montborne, un comandante a servizio di re Riccardo, in procinto di partire per la Terra Santa nel periodo storico della Terza Crociata. Ebbene, ammetto spudoratamente (e qui le amanti della Adrian scuoteranno la testa sconsolate) di non aver letto mai nessun libro della Adrian della serie paranormal, ma di essermi buttata tra le braccia dei suoi romance storici essendone essenzialmente più attratta. Quindi, considerando i due romanzi usciti in precedenza (Il Signore della Vendetta e La Signora della Tentazione), il temperamento e la passionalità dell' autrice non mi era nè sconosciuto nè sgradito. 
Con La Signora della Passione ci immergiamo tra le sabbie del deserto e i profumi d' oriente, al cospetto di una storia d' amore intrisa di mistero, menzogne e tradimenti, ma forte, intensa, spietata come la lama affilata di un assassino fida'i. Conosceremo immediatamente Zahirah, figlia del Re degli Assassini, una donna cresciuta all' ombra di un uomo cruento e brutale che, tra bugie e morti, le ha inculcato il disprezzo per i franchi e per quel re d' Inghilterra tanto odiato. Zahirah ha un compito da portare a termine. Uccidere Riccardo Cuor Di Leone. Per far questo dovrà insidiarsi nel quartier generale nemico e giocare sporco pur di arrivare al suo obiettivo. Sul suo cammino, però, incontrerà lui, il meraviglioso Sebastian di Montborne. Un uomo fiero, leale, bello e selvaggio, che riuscirà a sconvolgere e rovesciare le sue più vili convinzioni. Potrà Zahirah convivere con il suo doppio gioco e innamorarsi perdutamente del nemico?
La risposta sembra abbastanza ovvia, ed infatti La Signora della Passione ci regala un' altra storia intensa quanto difficile e complicata. Questa volta ci sono di mezzo secoli di fratture, convinzioni, pregiudizi. Eppure l' amore vince sempre su tutto. D' altronde è questo il bello di un sentimento così nobile e viscerale. La forza e la capacità di superare barriere che nient' altro avrebbe potuto abbattere. 
Zahirah e Sebastian amano e donano amore. Non sanno comprendere sè stessi appieno, ma sanno abbracciare il lato più importante e sincero che li lega. Dovranno attraversare confessioni, paure, menzogne che alla lunga potrebbero deteriorare, addirittura uccidere il loro rapporto. Ed è anche vero che la minaccia, talvolta, potrebbe rivelarsi tanto più familiare di quanto si potrebbe pensare. Vi sareste mai aspettati un Cuor Di Leone che mette i bastoni tra le ruote al nostro amato Sebastian? Eppure è così. Il cammino per la redenzione, per il perdono, per la ricerca della verità sarà lungo e complesso. Ma Sebastian è un uomo d' altri tempi. Meraviglioso, passionale, altruista, sincero. Un personaggio così farebbe ribollire il sangue nelle vene ad ognuna di noi. Zahirah, dal canto suo, l' ho apprezzata, ma non quanto avrei voluto. C'è qualcosa di lei che, nella sua complessità, non mi ha convinto del tutto. E dispiace perchè questo romanzo, al di là dell' ovvietà in alcuni punti, è un buonissimo romance integrato ad una parte in cui l' erotismo è semplicemente disarmante, avvolgente. Lara Adrian scrive storie senza dubbio affascinanti, eleganti, abbondantemente incandescenti. Ora, aspetto il libro dedicato a Cuore Nero, animo nobile ma alquanto misterioso.

6 commenti:

  1. non conoscevo questa autrice e spero di poter leggere i suoi libri quanto prima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eika! Diciamo che la Adrian è più celebre per la serie Midnight Breeds che per i romance storici..ma io da amante romance non potevo resistere e me li sono letti tutti! Davvero belli!

      Elimina
  2. Non ho mai letto nulla della Adrian! Ma devo ammettere che la trama e la recensione hanno stuzzicato la mia curiosità... Metto in wishlist! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nymeria! Sono molto felice di averti incuriosita! Se ti piace il romance e lo storico allora leggilo ^_^ e poi fammi sapere se ti è piaciuto :)

      Elimina
  3. autrice favolosa ho letto tutti i suoi libri uno piu' bello dell'altro
    la consiglio vivamente un saluto a tutti voi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stella!! Sono contenta che la Adrian ti piaccia e che tu sia d' accordo con me :) autrice bravissima, da non perdere!

      Elimina