giovedì 2 gennaio 2014

Recensione Insidia di M.J. Heron

Titolo
Insidia
Autrice
M.J. Heron
Valutazione
Editore
De Agostini
Pagine
384
Prezzo
€ 9,90
Trama
La visione di Kylaah sta per avverarsi. Uno dei kurann, nell’ombra, tesse malefiche trame per rovesciare il potere e ridisegnare i vertici dell’Antica Stirpe.
Mentre i fili della sorte burattinaia si muovono fino a intrecciarsi, Cris ha un unico obiettivo: trovare e  uccidere l’assassino del padre. 
Ma i suoi piani non possono prevedere una madre che ritorna dopo molti anni per sconvolgergli la vita; tanto meno prevedono Lory, la ragazza arrivata con lei da Edimburgo che farà vacillare ogni sua certezza.
Per Cris la vendetta ora è lo scopo della vita, il resto solo un intralcio da eliminare. 
Neppure a Lory, giovane donna dalla sensualità dirompente, sarà concesso di distogliere un guerriero come lui dall’obiettivo primario. Impareranno presto che non c’è nulla di più incerto delle certezze. Quando l’amore è una variabile del destino, tutte le regole vanno riscritte per spezzare l’anello debole nelle infide catene dell’insidia.
Nel ritratto più subdolo del tradimento si nasconde la chiave di un paranormal fantasy in cui l’intrigo, la passione e i colpi di scena si avvicendano a ritmo serrato fino all’ultima pagina.
Ed eccomi qua. A parlarvi finalmente di un libro al quale tengo davvero molto. Insidia è il secondo romanzo scritto da M.J. Heron, autrice italiana e finalista del premio bancarella 2013. Insidia continua la storia dei protagonisti conosciuti in Implosion e delle vicende che vedono Venom, il traditore dell' Antica Stirpe dei kurann, organizzarsi per usurpare, macchiandosi perlatro di sangue e tradimento, il trono di Tamon e poter governare indisturbato il popolo kurann. Ritroveremo l' affascinante generale Armand Castelli e la dolcissima Katherine, ritroveremo l' enigmatica Kylaah con le sue visioni di morte e distruzione, ritroveremo il rude e scontroso Shamons (che fa incetta di cuori infranti tra le lettrici), ma soprattutto conosceremo meglio Crisramah, uno dei personaggi che in Implosion abbiamo intravisto di sfuggita. Vorrei spiegarvi quanto io ami il personaggio di Cris, ma per evitare noiosi dilungamenti vi dirò soltanto che, complice un' intervista a dir poco peperina e un potenziale scorto nel finale di Implosion, Cris è diventato da subito il personaggio della saga di M.J. Heron al quale sono più affezionata. Cosa posso dirvi? Trasuda eleganza, fascino e sex appeal da ogni poro. In questo, e non solo, M.J. Heron è stata incredibilmente brava. 
Cosa vedremo in Insidia? Armand e Katherine, vi posso senz' altro dire, dovranno affrontare (concedetemi il gioco di parole) nuove "insidie" nel loro rapporto. Non sto parlando di gelosia, anch' essa presente, ma di un destino periglioso per entrambi. Cris sarà occupato ad inseguire la sua personale vendetta contro lo zio Venom, accusato di avergli ucciso il padre ed ora impegnato ad eliminare gradualmente ogni ostacolo che si interpone tra sè stesso e il trono kurann. A distrarlo dai suoi propositi di vendetta giungerà dalla Scozia la madre Cora, per la quale è forte e ben radicato il sentimento di disprezzo, e Lory, una ragazza intrigante, forte ed incantevole che riuscirà a farlo prigioniero catturandolo nella sua rete di fascino, amore e desiderio. Tra Lory e Cris nascerà un legame perfetto, intenso e fragile. Complotti e tradimenti, scelte azzardate, dubbi ed incertezze rischieranno, infatti, di travolgerli e spezzare le catene del loro recente legame. Un traditore sta per indirizzare la propria mossa contro i nostri amici kurann. E se non fermato in tempo potrebbe muovere scacco matto al re e distruggere completamente la sicurezza dell' Antica Stirpe.
Ho molte cose da dire su questo romanzo quindi perdonatemi se protrarrò a lungo questa recensione, ma aspettavo con impazienza questo libro ed ora che l' ho letto ho la necessità di rivelarvi perchè sono così entusiasta di questa lettura. Innanzitutto partirei col dirvi che confrontato con Implosion, Insidia percorre senza dubbio un grande passo in avanti. Avevo adorato Implosion, nella mia vecchia recensione dello scorso anno l' ho scritto e lo ribadisco tutt' ora. E' stato un esordio con i fiocchi e conteneva una storia d' amore esplosiva e l' introduzione a creature genealogicamente diversi dai soliti vampiri ma appartenenti alla mitologia greca, ovvero i kurann.
Insidia però ricalca il successo di Implosion divenendo addirittura migliore del primo, sottolineando una maturità nella trama e nella stessa penna di un' autrice già brava all' esordio. Inoltre, vorrei precisare che Insidia come Implosion non è un semplice libro paranormal romance con creature e poteri soprannaturali. Sono dell' idea che l' autrice abbia mescolato sapientemente il lato paranormal con il thriller, ed in questo libro abbia amalgato il tutto con elementi puramente romance. Si, l' autrice ci regala una parte romantica, molto più adulta rispetto al precedente lavoro, che farà palpitare molti cuoricini. Vogliamo parlare della scena col kilt? Ho sudato freddo e caldo insieme. Ovviamente le scene più adult le ricama con incredibile delicatezza, mai rovinandole con forzature o termini spinti che avrebbero potuto avvelenare il risultato finale. No, Insidia contiene scene d' amore estremamente armoniose ed avvolgenti. Il desiderio tra i protagonisti non oltrepassa mai l' eccessivo o il banale, regalandoci una storia d' amore vellutata e a tratti molto passionale.
Sono rimasta affascinata dalla trama e dai risvolti che la nostra M.J. Heron ha saputo dare ad una narrazione in graduale crescendo. Oltre al lato romantico, il bello di Insidia è il ritmo serrato e il coinvolgimento in tutta la lettura, quest' ultima costellata da colpi di scena, intensità e azioni impreviste. Inoltre la caratterizzazione di alcuni personaggi è ben costruita ed è una base più che distinta per ulteriori sviluppi futuri. Shamnos in particolare, ha qualcosa di volutamente irresistibile nella sua irritante scontrosità. Non riesci proprio a rendertelo antipatico e sono sicura che potrà dare soddisfazioni nei volumi a venire. E vogliamo parlare del finale con l' ultima rivelazione? No, non voglio rovinarvi la sorpresa. A lettura ultimata, però, ho sentito un vuoto crescere dentro. Mi sono sentita abbandonata, orfana di personaggi che ho amato e amo tantissimo. Come avviene per i libri a cui tengo con tutto il cuore, Insidia si ritaglia un posticino nei romanzi più belli del mio scaffale personale. Che dire..mi sono dilungata abbastanza e anche se non ho detto tutto quello che avrei voluto dire, non mi resta che consigliare, stra-consigliare un libro come Insidia. M.J. Heron è un talento italiano da non sottovalutare. Bravissima e i suoi personaggi altamente irresistibili.

2 commenti:

  1. waoooooo bellissima recensine sto aspettando questo libro con ansiaaa :):)

    RispondiElimina
  2. Grazie Alessia! Dopo voglio leggere il tuo commento sul libro una volta letto ^_^

    RispondiElimina