giovedì 11 luglio 2013

Recensione Obsidian di Jennifer L. Armentrout

Titolo
Obsidian
Autrice
Jennifer L. Armentrout
Editore: Giunti
Pagine: 336
Prezzo: € 12,00
Valutazione   
Trama
Katy, una book blogger diciassettenne, si è appena trasferita in un paesino soporifero del West Virginia, rassegnandosi a una noiosa vita di provincia. Noiosa finché non incrocia gli occhi verdissimi e il fisico da urlo del suo giovane vicino di casa: Daemon Black è la quintessenza della perfezione. Poi quell’incredibile visione apre bocca: arrogante, insopportabile, testardo e antipatico. Fra i due è odio a prima vista. Ma un giorno Daemon salva Katy da un’inspiegabile aggressione, bloccando il tempo con... un flusso sprigionato dalle sue mani. Sì, il ragazzo della porta accanto è un alieno. Un alieno bellissimo invischiato in una faida galattica, e ora anche Katy, senza volerlo, c’è dentro fino al collo. L’unico modo per sopravvivere è stare incollata a Daemon. Sempre che lei non lo uccida prima...
Sexy, appassionante e irrinunciabile, Obsidian è il primo capitolo dell’attesissima serie “Lux”.
Dopo numerose recensioni e commenti contrastanti, finalmente sono riuscita a mettere anche io le mie manine sulla nuova serie YA targata Jennifer Armentrout che sta dividendo, per ora, il pubblico di lettrici italiane. A dire la verità, la maggioranza è composta da pareri positivi e solo una minima parte da quelli negativi, ma solitamente cerco sempre di soffermarmi su questi ultimi per non caricarmi ulteriormente di aspettative troppo alte. Difatti, è proprio con questo spirito che mi sono avviata alla lettura di Obsidian. La trama nel complesso è piuttosto semplice. La classica ragazza che cambia paese ed è costretta a cominciare un nuovo anno scolastico in una scuola sconosciuta, con nuovi compagni e con nuovi legami da saldare. Quello che non ti aspetti, invece, è una ragazza come Katy. Ironica, sveglia, tosta, impertinente, irruenta. Uno scaricatore di porto al femminile. Una lit-blogger senza peli sulla lingua, una ragazza dolce e carina, amante delle piante e dei libri e che, in caso di necessità, sà come tirare fuori gli artigli e trasformarsi in un peperino dalla lingua tagliente. L' incontro con i suoi vicini di casa, due gemelli (ovviamente) bellissimi ed estremamente diversi (caratterialmente) tra loro, segnerà la svolta definitiva nella nuova vita di questa ragazza. Katy, ben presto, instaurerà un' amicizia profonda e importante con Dee e un' instabile, tormentato, pericoloso legame con occhi verdi e labbra carnose, Daemon Black. Il rapporto tra Daemon e Katy, tra incazzature, tocchi carichi di elettricità, dita medie sollevate, insulti e occhiate bramose sarà il perno su cui si avvolgerà l' intero romanzo. Ancor più importante della reale natura di Daemon e Dee, del fattore alieno che si insinua come una quasi novità nel panormama YA classico, dei pericoli in cui verserà Katy, della battaglia tra creature aliene..la vera colonna portante, il fulcro su cui si catalizzerà l' attenzione del lettore e sui cui sono stata imprigionata magneticamente anche io, è l' attrazione dirompente tra Daemon e Katy che, in quasi 300 pagine, si innalzerà a livelli vertiginosi diventando uno spettacolo seducente, divertente, il carburante dell' intera narrazione. Solitamente sono abbastanza contraria ai classici personaggi ampiamente stereotipati e ricalcati ad immagine e somiglianza di altri. Ed in genere mi capita altrettanto spesso di incontrarli in molti young adult. Per quanto la trama sia orientata verso un gia visto e rivisto clichè, i personaggi di questo Obsidian sono ciò che, per me, ha costituito la vera e propria differenza. Personaggi come Katy ne ho viste poche ed io mi sono completamente ed irrimediabilmente innamorata del suo sagace umorismo, della sua simpatia travolgente, della sua schiettezza e del suo atteggiamento, concedetemi il termine, cazzuto. Il rapporto con Daemon poi, non fa altro che alimentare questo suo carattere, dando spesso vita a teatrini imperdibili e molto, molto divertenti.

Daemon, sempre rispettando il classico copione dei protagonisti maschili belli e tormentati offre, tuttavia, ai lettori qualcosa di selvaggio e crudo, una personalità da prendere a schiaffi, provocante, ed è questo ovviamente che rende il suo carattere ammaliante e il suo personaggio oltremodo seducente. Si, lo so, anche io avrei voluto prenderlo a sberle molto spesso, ma alla fine c'è sempre stata Katy a rimetterlo in riga..e direi in modo più che appropriato!

E' vero, Obsidian non offre niente di particolarmente innovativo. La trama già vista, il classico ti odio/ti voglio dei protagonisti non sono certo una novità negli young adult. Eppure, a dispetto di tutto, Obsidian è fondamentalmente quello che non ti aspetti. Sarà per l' alchimia che cresce e divampa con i protagonisti, sarà per Katy e Daemon che non fanno altro che litigare e dirsele (ho scritto dirsele e non darsele) di santa ragione, sarà per lo stile semplice e diretto, per la scioltezza con cui la Armentrout ricama questa diatriba e l' aspetto alieno sicuramente da approfondire, sarà per la mescolanza di questi ingredienti che io non sono riuscita a smettere di leggerlo. Sarà per tutto questo che io mi sono aggiunta alla già numerosa schiera di lettrici entusiaste di questo primo romanzo. Obsidian si legge d' un fiato. Non soffermatevi troppo su quel già visto. Per fortuna io non l' ho fatto, perchè Obsidian ha realmente molto da offrire al lettore. In più il mondo alieno scoperto nella seconda parte andrà a costituire un elemento essenziale e avvincente. Obsidian è stata una sorpresa. Ora, non vedo l' ora di leggere il seguito.

3 commenti:

  1. Bravissima Francy! Bella recensione! Anche a me è molto piaciuto...Daemon è veramente hot e Katy è fantastica! Non vedo l'ora di leggere il seguito!!

    RispondiElimina
  2. Grazie tesoro!! E' stata una lettura davvero sorprendente! Non vedo l' ora del secondo!! IO AMO Daemon ^_^

    RispondiElimina
  3. Dici a me? L'ho appena finito e ... credo proprio che inizierò a leggere il secondo in inglese.... AHhahahaha non resisto! :D

    RispondiElimina