mercoledì 17 luglio 2013

Recensione Innamorarsi a Notting Hill di Ali McNamara

Titolo
Innamorarsi a Notting Hill
Autrice
Ali McNamara
EditoreNewton Compton
Pagine384
Prezzo€ 9,90
Valutazione  
Trama
Scarlett O’Brien sogna una vita da film. Nel vero senso della parola: perché il cinema, e in particolare le sue amate commedie romantiche, sono molto più eccitanti della banale realtà di tutti i giorni accanto a David, il suo noioso fidanzato. Ossessionata da Hugh Grant, Brad Pitt e Johnny Depp, Scarlett trascorre le giornate con la testa tra le nuvole, e tante serate davanti allo schermo per vedere i suoi romantici film, con un pacchetto di fazzoletti per asciugarsi le lacrime e la mano immersa in un sacchetto di popcorn. Così, quando le si presenta l’occasione di trascorrere un mese in una villa di Notting Hill, scenario di uno dei suoi film preferiti, non ci pensa due volte: potrà capire così cosa desidera davvero e vivere le sue fantasie almeno una volta. Ma quando, a Londra, Scarlett conosce il suo nuovo vicino, l’affascinante Sean, si rende conto che il copione del suo personalissimo film sta per sfuggirle di mano… Forse il destino sta tramando come in Serendipity? O magari sta andando in scena il suo personale remake di Se scappi ti sposo? Ma qual è, in fin dei conti, il lieto fine che Scarlett desidera per se stessa? L’importante è deciderlo in fretta, perché il giorno delle nozze con David si avvicina…
Innamorarsi a Notthing Hill è il secondo romanzo che approda nelle librerie italiane, dopo Colazione da Darcy, dell' autrice Ali McNamara. Come palesemente richiama il titolo, la storia si svolge nel celebre quartiere di Londra in cui prende anima e forma il famoso film con protagonisti Hugh Grant e Julia Roberts, Notting Hill, di cui è una scatenata ammiratrice la nostra nuova protagonista, Scarlett O' Brien. Ossessionata dal cinema e dai film strappalacrime, Scarlett, a differenza delle sue commedie romantiche preferite, vive una vita piuttosto piatta accanto al fidanzato noioso ed incredibilmente spilorcio, David, con il quale dovrà presto convolare ad incerte nozze e lavora nell' attività di famiglia gestita dal suo unico genitore, dopo la fuga repentina della madre quando ancora Scarlett non era altro che una neonata.
Scarlett nutre un' amore ossessivo per il cinema e per i film romantici, tanto che vorrebbe per sé stessa una vita proprio come quella dei suoi personaggi preferiti sul grande schermo. Quando le si presenta davanti la possibilità di trasferirsi momentaneamente per un mese a Notting Hill, la mecca della commedia romantica inglese, Scarlett non si fa pregare due volte e afferra l' occasione al volo. Trasferendosi a Notting Hill, Scarlett è decisa a mettere definitivamente chiarezza nel suo rapporto non troppo idilliaco con David e sfrutterà questa occasione per cercare di far capire ai suoi familiari che i film possono esistere anche nella vita reale e che i suoi sogni ad occhi aperti non sono una costante mancanza di maturità e tempo. La sua permanenza a Notting Hill, si rivelerà ben presto ben più che fruttuosa. Scarlett, infatti, conoscerà personaggi alquanto bizzarri, come Oscar, incontrerà i divi del cinema per cui tanto stravede, e si imbatterà in Sean, il suo dolce, affascinante, spiritoso vicino di casa. Qualcosa per Scarlett sta cambiando, ed ora in avanti la sua vita non sarà più la stessa.
Dopo aver letto il godibilissimo Colazione da Darcy e avendo particolarmente apprezzato lo stile coinvolgente di Ali McNamara e le sue commedie romantiche, certamente non potevo perdermi il bestseller n.1 di Inghilterra, una storia d' amore che vede il cinema come elemento principe dell' intera narrazione. Partendo dal fatto che io non sia questa grande amante del cinema, che abbia visto Notting Hill e qualcuno di quei film citati ossessivamente nel romanzo, ma che non sia una grandissima amante delle commedie romantiche del grande schermo, Innamorarsi a Notting Hill non poteva che in un certo qual modo annoiarmi di tanto in tanto e non provocarmi quell' entusiasmo che mi sarei invece aspettata conoscendo il mio animo di lettrice romantica. La storia è assolutamente molto carina e anche molto romantica, ma probabilmente, e lo dico secondo i miei gusti personali in fatto di cinema, il semplice fatto di ripetere per almeno ogni pagina un film o una citazione o un attore, a lungo andare mi ha fatto storcere un po il naso.
La stessa protagonista, molto simpatica, ironica e un po svitata, non ha comunque soddisfatto le mie aspettative. Forse sono partita io con aspettative piuttosto alte, forse mi aspettavo chissà quale personaggio esuberante o una commedia divertente, fatto sta che sono rimasta delusa. Innamorarsi a Notting Hill è una storia molto romantica, il finale è davvero stupendo, un mix che delizierà i cinefili e le amanti delle commedie a lieto fine, ma al di là di questo è una lettura carina, non troppo eccezionale e nemmeno troppo impegnativa. E' anche vero che la storia è ottimamente scritta e coinvolgente, che l' autrice ci riserva qualche sorpresa e qualche entrata famosa (molto divertente l' apparizione di Johnny Depp), e che la storia si sviluppa non solo sul triangoletto scontato ma anche sulla ricerca di una madre scomparsa. In conclusione non posso che consigliare Innamorarsi a Notting Hill alle amanti del cinema e alle amanti delle commedie romantiche. Non aspettatevi un romanzo estremamente divertente o particolarmente impegnativo. Godetevi una lettura rinfrescante e sentimentale con dei personaggi che vi faranno sicuramente spuntare un bel sorriso di apprezzamento e simpatia sul vostro viso.

2 commenti:

  1. Hei,ho letto il libro,volevo solo chiederti se sai a proposito dell'uscita del secondo libro (sempre Ali McNamara e sempre la stessa storia) qui in italia (titolo originale: from notting hill to new york with love...actually).

    RispondiElimina
  2. Ciao Ade!
    No, purtroppo non si sa ancora della pubblicazione italiana del seguito di Innamorarsi a Notting Hill, mi spiace. Se avremo notizie a riguardo ve le comunicherò prontamente ;)

    RispondiElimina