martedì 2 luglio 2013

Recensione Goddess di Josephine Angelini

Titolo
Goddess. Il Destino della Dea
Autrice
Josephine Angelini
Editore
Giunti
Pagine
416
Prezzo
€ 16,50
Trama
Dopo aver accidentalmente liberato l’intero pantheon della mitologia greca dall’esilio sull’Olimpo, Helen deve riuscire a imprigionare di nuovo tutti gli dèi senza scatenare una guerra che potrebbe essere devastante. Ma l’ira divina è violenta, così come la sete di sangue. I poteri di Helen sono aumentati e al tempo stesso è cresciuta la distanza fra lei e i suoi amici di sempre. Un oracolo infatti rivela che il male si è insinuato fra loro: c’è un traditore nella sua cerchia e i sospetti ricadono proprio sul bellissimo Orion.  Helen, combattuta fra l’amore per Orion e quello per Lucas, sarà costretta a prendere difficilissime decisioni, nel disperato tentativo di evitare uno scontro finale fra dèi e mortali.
Il suo destino si sta per compiere, mentre una feroce battaglia si avvicina inesorabile. Solo una dea potrà sorgere per salvare il mondo: è scritto nelle stelle.
Passioni, guerre, sconfitte e vittorie si intrecciano magistralmente in questo avvincente capitolo finale di una trilogia che è già diventata un mito.
Valutazione   
Dopo essere stata salvata dal regno dei morti da Lucas e Orion e aver sconfitto il Dio Ares, Helen ha provocato la liberazione di tutti gli dei dell' Olimpo ed ora il mondo è in serio pericolo. Helen e i suoi amici devono trovare il modo di imprigionare nuovamente tutte le divinità ed evitare lo scoppio di una guerra apocalittica. Per farlo dovranno impiegare tutte le loro forze, utilizzare tutti i loro incredibili poteri e rimanere uniti. Ma non sarà facile a causa di una profezia. Ed inoltre, Helen a causa del legame con Orion e Lucas acquisirà nuovi, atttraenti ma incontenibili poteri, tali da far sospettare di lei e sconvolgere i suoi amici. Infine verrà la resa dei conti con le divinità dell' Olimpo e ogni singolo Discendente, ogni membro delle quattro case, ogni amico di Helen, dovrà scegliere da che parte stare e prepararsi per lo scontro finale. Solo Helen può salvare se stessa, il mondo e i suoi sentimenti dal disastro assoluto.
Quando si conclude una trilogia (in questo caso) o una saga in generale, è solito per me tirare un po le somme e giudicare il lavoro di un' autrice complessivamente. Devo dire che la trilogia di Starcrossed mi ha appassionato, tenuta incollata alle pagine e avvinto sino alla fine. Ho amato in particolar modo il primo volume, quello che ha aperto un po le danze della serie, che per certi versi risulta ampiamente ricca e anche un po complessa. Josephine Angelini ha costruito una storia plasmandola sulle divinità greche e donando ai suoi personaggi un fervore e un' imponenza che solo la figura di un Dio riesce a sostenere. In questo ultimo volume vengono racchiusi quanti più elementi possibili, alternando la storia, la mitologia e l' avventura alla vita di Helen e dei suoi amici. Goddess, se possibile, si è impreziosita di ulteriori personaggi che hanno fatto da bilanciere e da supporto al personaggio principale di Helen e a quello di Lucas. Ho particolarmente amato Hector e Orion, due combattenti valorosi ma dotati di altruismo e compassione lodevoli. Come ho apprezzato il ruolo di Matt, decisivo nell' ultimo capitolo e invece, dolorosamente disprezzato quello di Claire. Che cosa rimane di questa trilogia? A me personalmente rimane una serie diversa, per nulla banale, e una storia intrisa di amore, amicizia e lealtà.
Josephine Angelini ha giocato con l' amore, con il triangolo amoroso (seppur smantellato in questo ultimo volume), con l' amicizia (nemici o amici? Il dilemma scorrerà appassionante sino al termine), con l' inganno e le bugie, con il potere. E' proprio sulla base di quest' ultimo che la vita di Helen, peraltro cresciuta, maturata e più consapevole dei suoi sentimenti e del suo passato e più dura nell' affrontarli, subirà un notevole cambiamento. Tanto da far attirare su di sè il sospetto, la critica e la paura dei suoi amici. Ma tenacemente, come siamo sempre stati abituati a conoscerla, affronterà l' ira e la forza degli dei, affronterà la sfida e l' inconsapevolezza di una nuova parte di sè per salvare la sua famiglia e la sua vita dall' ultimo, pericoloso conflitto. L' autrice, dopo aver sapientemente combinato la vita di Helen con il passato, peraltro avvincente, svoltosi durante la guerra di Troia ed aver affidato ad ognuno dei suoi personaggi un ruolo in quel passato, è riuscita a creare un finale azzeccato e del tutto particolare. Starcrossed è una saga che ho divorato, amato e che consiglio al giovane pubblico, quello che ricerca in uno young adult dell' azione, dei personaggi coinvolgenti ed una storia ricca e un po romantica.

4 commenti:

  1. Ciao Francy! Avendo finito finalmente gli esami, lo leggerò a breve. E' una trilogia interessante... il primo non mi era piaciuto affatto, ma il secondo l'avevo trovato davvero un bel passo avanti. Sono curioso!
    PS. Che bella la seconda immagine che hai inserito. Primo o poi, passo a "rubartela" :P

    RispondiElimina
  2. Ciao Mik! Assolutamente prendila pure, non vedo l' ora di scoprire per quale recensione la metterai ;) Pensa, io invece tutto il contrario, il primo mi era piaciuto tantissimo e il secondo un pochino di meno.. ^_^

    RispondiElimina
  3. Alla fine chi sceglie? Lucas o l'altro??

    RispondiElimina
  4. Libro bellissimo e piacevole, consigliatissimo!!

    RispondiElimina