martedì 21 maggio 2013

Recensione La Maledizione di Ondine di Valentina Barbieri

Titolo
La Maledizione di Ondine
Autrice
Valentina Barbieri
Pagine
280
Prezzo
€ 1,99
Trama
Ondine è una giovane sensitiva in grado di percepire una dimensione in cui gli spiriti vagano, anelando il modo per tornare nel mondo dei vivi. Cercando una spiegazione razionale e scientifica, Ondine, insieme all’amico Francesco, indaga su eventi paranormali.
La verità inizia a venire allo scoperto quando a Londra incontra Benjamin Law, un giovane e affascinante prete in grado di passare dall’Altra Parte. Grazie a lui, Ondine viene a conoscenza di oggetti posseduti e assiste a un terribile esorcismo. Le informazioni su un antico Ordine dei Guardiani portano Ondine e Benjamin a Praga, alla disperata ricerca di Lysandra Novacek, l’ultima discendente della famiglia a capo dell’Ordine. Tra spiriti e  luoghi antichi, Ondine viaggerà per l’Europa, affrontando le sue più grandi paure, compresa quella di un amore così forte quanto impossibile.
Valutazione   
Ondine è una giovane ragazza con un dono molto particolare. La ragazza è in grado di avvertire una sorta di dimensione parallela alla nostra nella quale dimorano gli Inconsci e i Penetranti, più comunemente definiti fantasmi o spettri senza pace. In questa dimensione, l' Altra Parte come viene chiamata dai protagonisti, Ondine osserva e percepisce il dolore e per quanto riguarda i Penetranti, la rabbia e il male che essi emanano. Gli Inconsci sono in cerca della pace eterna mentre i Penetranti, i demoni più malvagi, desiderano conquistare e sovrastare il mondo reale, quello popolato dai comuni mortali. Ondine grazie al suo potere intraprenderà il suo lungo cammino verso la conoscenza di sè stessa e del suo potere, parte di un' Ordine antico e impressionante, con l' unico obbiettivo di combattere il male e riportare alla luce gli spettri prigionieri. Insieme ad un prete, Benjamin, al suo migliore amico Francesco e allo stravagante Pierre, la giovane Ondine varcherà le porte di Londra e Praga per carpire i segreti del paranormale e affrontare coraggiosamente il suo destino. 
La Maledizione di Ondine è un concentrato ben amalgamato di vari ingredienti quali il paranormale, l' avventura, un pizzico di romance e una dose sapientemente centellinata di mistero. Sono molti i quesiti che la stessa Ondine dovrà risolvere. A partire dalla sua famiglia e dalla nascita del suo potere. Non tutto verrà risolto in questo volume, ma apprenderemo come la ragazza faccia parte di un Ordine importante, e come non sia l' unica su questo pianeta a possedere un dono simile al suo. Infatti, nella sua avventura tra fantasmi, esorcismi, custodi e demoni, Ondine troverà l' inappagabile supporto dei suoi affidabili nuovi amici, e in seppur minima rilevanza, un possibile e fresco legame sentimentale.
Come vi dicevo prima, La Maledizione di Ondine è un attento condensato di ritmo incessante, spunti religiosi, spaventosi eventi paranormali. Le atmosfere sono tipicamente e studiosamente oscure, tanto che qualche scena un po di brividi li mette. Durante la lettura del romanzo si denota la ricercatezza da parte dell' autrice nella scelta di alcuni particolari davvero interessanti e reali. Inoltre si evidenzia la bravura di Valentina Barbieri nella scrittura, sempre fluida e priva di incertezze, che regala al libro un' ulteriore gradevolezza e un risultato più che soddisfacente. La Maledizione di Ondine fa parte di una saga paranormal YA che continuerà e darà, spero, maggior spazio ad alcuni quesiti o spazi lasciati irrisolti in questa parte. Detto questo, La Maledizione di Ondine, che si legge davvero in pochissimo tempo, è  l' opera di un' autrice esordiente e auto-pubblicata molto promettente.

1 commento:

  1. Mi è piaciuto davvero molto e sono sempre più curiosa per il secondo! Una piacevole sorpresa ^^

    RispondiElimina