venerdì 10 maggio 2013

Recensione La Canzone di Achille di Madeline Miller

Titolo
La Canzone di Achille
Autrice
Madeline Miller
Editore
Sonzogno
Pagine
384
Prezzo
€ 19,00
Trama
Dimenticate Troia, gli scenari di guerra, i duelli, il sangue, la morte. Dimenticate la violenza e le stragi, la crudeltà e l’orrore.
E seguite invece il cammino di due giovani, amici prima e poi amanti e infine anche compagni d’arme - due giovani splendidi per gioventù e bellezza, destinati a concludere la loro vita sulla pianura troiana e a rimanere uniti per sempre con le ceneri mischiate in una sola, preziosissima urna.
Madeline Miller, studiosa e docente di antichità classica, a cui la dottrina non ha limitato o spento la fantasia creatrice, rievoca la storia d’amore e di morte di Achille e Patroclo, piegando il ritmo solenne dell’epica alla ricostruzione di una vicenda che ha lasciato scarse ma inconfondibili tracce:
un legame tra uomini spogliato da ogni morbosità e restituito alla naturalezza con cui i Greci antichi riconobbero e accettarono l’omosessualità.
Patroclo muore al posto di Achille, per Achille, e Achille non vuole più vivere senza Patroclo.
Sulle mura di Troia si profi lano due altissime ombre che oscurano l’ormai usurata vicenda di Elena e Paride.
Valutazione   
Per il momento mettete da parte la sanguinosa guerra di Troia e le vicende rinvenute grazie alla narrazione nel poema epico greco di Omero, l' Iliade. Mettete da parte ciò che conoscete di Achille, Ettore, Paride, Agamennone, Menelao, Odisseo e tutta la schiera di personaggi protagonisti di questa cruenta guerra durata dieci anni e che, a causa di una donna, ha portato al conflitto Achei e Troiani. 
In particolare, invece, soffermiamoci su Achille e Patroclo, sulla vita percorsa insieme, sulle avventure, sulla crescita, sulla maturazione di questi splendidi giovani ragazzi, poi divenuti figure leggendarie. Grazie alla Canzone di Achille e grazie alla scrittrice Madeline Miller scopriamo la storia di questi due ragazzi, dal loro primo incontro alla loro violenta morte per mano dei troiani. Madeline Miller narra tutto questo dal punto di vista di Patroclo rendendo il lettore partecipe della loro, dapprima cauta amicizia, e successivamente del loro intimo e completo amore. La storia inizia con un Patroclo giovanissimo, goffo e timido, lontano anni luce dall' ideale valoroso e forte che invece impersona il giovane Achille e che vorrebbe vedere in lui il severo padre nonchè Re, Menezio. A soli nove anni Patroclo giunge a Sparta, alla corte del Re Tindaro per la cerimonia che prometterà in sposa una delle sue figlie, Elena, ad uno dei valorosi pretendenti arrivati in città portando preziosi doni come regalo. Elena viene promessa a Menelao, e la schiera di principi rimasti, compreso Patroclo, giurano fedeltà e lealtà alla coppia, promettendo di difenderli fino alla morte. Questa promessa verrà mantenuta diversi anni dopo quando la guerra di Troia, a causa della fuga di Elena tra le braccia di Paride, radunerà nuovamente tutti quei famosi e gloriosi personaggi.
Ma la vita di Patroclo è a un bivio. A causa di un episodio nel quale porrà fine involontariamente e accidentalmente alla vita di un giovane ragazzo, Patroclo viene esiliato ed ospitato nel regno del magnifico Re Peleo. Da qui inizia la nuova rinascita del giovane grazie e soprattutto alla vitalità lucente ed abbagliante di Achille, il principe di Ftia. Insieme percorreranno a passi leggeri ed incerti la strada verso il delicato sbocciare della loro amicizia e verranno sorpresi dall' incedere inarrestabile del loro amore. Amici, complici, amanti e compagni di battaglia. Patroclo e Achille diventeranno l' uno la compensazione dell' altro. Così diversi ma così uniti da un amore sincero, indissolubile, contrastato ma inespugnabile. Il loro cammino, il loro percorso di vita, si intreccerà inseparabile al loro infausto destino. Giovani, belli e forti, troveranno l' amore e successivamente la morte tra i confini di Troia. Madeline Miller intesse la trama di una storia a lungo declamata e leggendaria, con la vita di due ragazzi poi uomini i cui fili del loro destino verranno tragicamente mossi dalla volontà e dalla profezia degli Dei.
Con estrema chiarezza e semplicità, l' autrice ci descrive in ogni suo anfratto, la crescita di Patroclo e l' amore indissolubile nei confronti del principe Achille. Con sapiente eleganza ed abilità, la Miller ci regala un romanzo speciale, emozionante, vivido. Sappiamo già come andrà a finire, ma restiamo comunque legati alle pagine del libro per scoprire, con fervida curiosità e irresistibile magnetismo, la fine di un tragico ma appassionante legame.
Un libro intenso, dolce, e perchè no anche romantico. E' la prima volta che mi capita di leggere di una storia d' amore M/M e ne sono rimasta travolta, affascinata. Soprattutto perchè questa storia riguarda due personaggi noti, gloriosi, indimenticabili. La Canzone di Achille riesce a portare il lettore tra le virtù, i difetti, le paure e le speranze di un uomo sensibile e fragile come Patroclo. Non potrete non rimanere coinvolti ed affezionati ad un personaggio del genere, la cui figura rimarrà strettamente legata ad un altro personaggio, la sua antitesi, Achille. Un uomo il cui potere sarà in grado di oscurare ogni altro personaggio, ma non Patroclo. Lui, la sua bontà d' animo, la sua naturalezza, la sua adorazione per Achille rimarrà impressa nel lettore, grazie ad un romanzo semplice ma incredibilmente avvincente.

7 commenti:

  1. Mi ispira tantissimo *__* peccato per il prezzo troppo alto... magari aspetto l'edizione economica :)

    RispondiElimina
  2. Bellissima recensione! Mi hai messo una curiosità pazzesca...

    RispondiElimina
  3. Oggi mia figlia mi ha regalato La canzone di Achille per la festa della mamma. Erano giorni che facevo la corte a questo libro passando in libreria! Non vedo l'ora di poterlo iniziare!!!

    RispondiElimina
  4. Mony facci sapere cosa ne pensi!

    RispondiElimina
  5. Finito oggi di leggerlo...
    Dico solo che anche se sapevo della loro fine, non ho potuto non piangere.
    Davvero bello ed intenso.

    RispondiElimina
  6. ho preso la tua recensione per presentare il prossimo libro che leggero' ho messo il tuo nome del tuo blog e il link che porttera' da te i lettori. Spero che vada bene, ma se non fosse cosi' cancellero' subito il tuo articolo. ti ringrazio
    Antonella
    Ieri libri oggi ebook blog

    RispondiElimina
  7. Ciao Antonella! Non preoccuparti, se c'è il link va benissimo ^_^ buona lettura!

    RispondiElimina