mercoledì 6 marzo 2013

Recensione Uno Splendido Disastro di Jamie McGuire

Titolo
Uno Splendido Disastro
Autrice
Jamie McGuire
Editore
Garzanti
Pagine 
336
Prezzo
€ 16,40
Trama
Camicetta immacolata, coda di cavallo, gonna al ginocchio. Abby Abernathy sembra la classica ragazza perbene, timida e studiosa. Ma in realtà Abby è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University insieme alla sua migliore amica per il primo anno di università, ha tutta l’intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. 
Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una ragazza diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. Dietro di sé ha una scia di adoratrici disposte a tutto per un suo bacio.
C’è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato per eccellenza. 
Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli profondi di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Eppure Abby è assolutamente determinata a non farsi affascinare. Lei no, non ci cadrà come tutte, lei sa quello che deve fare, quel ragazzo porta solo guai. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover condividere lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un’inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all’anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi e le sue improvvise malinconie. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto…
Valutazione   
E' difficile dover iniziare a parlare di un romanzo che ha suscitato dentro di me una marea di sensazioni, sia positive che negative, sia nella mia mente che nel mio animo di lettrice. Uno Splendido Disastro è un vortice di sentimenti, di stati d' animo. E' una girandola di emozioni, talvolta positive talvolta irritanti che contribuiscono a rendere questo libro uno dei più discussi del momento. Innanzitutto Uno Splendido Disastro è amore. Amore allo stato puro, quello più potente, il sentimento in grando di renderti la persona più felice sulla faccia della terra e trascinarti all' Inferno quando tutto sembra mettersi al peggio. Il libro decanta ogni più piccola sfaccettature dell' amore. Dalla rabbia, alla gelosia, alla tenerezza, al sesso. Abby e Travis si rincorrono in un sali e scendi di sfuriate, passioni, gelosie, tormenti. Parliamo di amore, quello che si vive a poco più di vent' anni, quindi tenero e perchè no, fondamentalmente un po immaturo. Ma tutto ciò che traspare in quelle pagine è il romanticismo e la sintonia perfetta tra i nostri due protagonisti. Travis non è un ragazzo facile. E' tormentato, irascibile, geloso. Abby invece è la parte più riflessiva, razionale ma per alcuni versi superficiale e fin troppo complessata. Travis ed Abby vivono il loro amore, si lasciano, si perdono, si ritrovano, ma vivendo e assaporando sempre l' un l' altro al 100%. Senza inibizioni, senza troppi compromessi, senza limiti. A volte esagerando. A volte creandosi complessi e ostacoli che in realtà non ci sono. 
A volte, vi dirò la verità avrei voluto un' altra Abby con un' altro modo di comportarsi. Ma in fin dei conti, per quanto il suo personaggio lo abbia trovato meno attraente di quello maschile, il risultato non cambia. Parliamo sempre di un amore sincero e vissuto al limite. La storia comprende altri personaggi, praticamente onnipresenti nella narrazione. Prevede un passato tumultuoso per entrambi e una sfilza di episodi che attraggono il lettore e lo inchiodano alle pagine fino alla fine. In verità non ho voluto svelarvi molto della trama perchè non c'è ne bisogno. Vi basti sapere che Uno Splendido Disastro è una storia d' amore, complessa, difficile, tutta in salita. Romantica e delicata. Jamie McGuire ha uno stile brillante, diretto, che non esplode in troppi abbellimenti, ma che sa creare tensione e partecipazione. Non è uno young adult, non è un romance a tutti gli effetti per adulti. E' un new adult, il nuovo genere ora approdato anche in Italia, adatto ad un pubblico non troppo giovane e apprezzato anche a chi giovanissimo non lo è più. Insomma si è fatto un gran parlare di questo romanzo e non sono troppo convinta che sia uno di quei libri che o lo si ama o lo si odia. Io ho saputo stabilire una via di mezzo. Sicuramente è un libro consigliato a chi vuole, necessita, leggere una storia d' amore turbolenta ma estremamente romantica. Contrastata e ricca di paranoie adolescenziali che riescono a far sorridere per la dolce tenerezza. Un romanzo ben scritto e con un protagonista maschile ricco di splendide contraddizioni.

5 commenti:

  1. E' piaciuto anche a me :) Ho perfino dato lo stesso voto finale!

    RispondiElimina
  2. Ohhh devo leggere la tua recensione allora!! Me l' ero persa ma recupero in fretta! Si, il massimo dei voti non sarei mai riuscita a darglielo per certi aspetti, però è stata una bella lettura! Mi piace questo nuovo New Adult!

    RispondiElimina
  3. Certo cara, le tue 4 stelle sono più che giustificate... anche perchè so che le 5 sono in arrivo per qualcos'altro.... eh, eh, noi romantiche dai gusti più difficili....

    RispondiElimina
  4. Foschia carissima!! Esatto, 5 farfalline stanno per arrivare ad un romanzo semplicemente stupendo..che consiglieremo assolutamente alle lettrici romantiche come noi!! Bacioni :*

    RispondiElimina
  5. Arrrrgh.... cara ti devo dare una brutta notizia.... no 14.... si 28.... uèèèèè.... lo rileggo basta....

    RispondiElimina