lunedì 4 marzo 2013

Recensione Il Corvo e Lo Scorpione di Francesca Civiletti

Titolo
Il Corvo e lo Scorpione
Autore
Francesca Civiletti
Editore
Rogiosi Editore
Pagine
380
Prezzo
€ 14,00
Trama
Quale destino attende la giovane Rowan, unica superstite dell’incendio di Ynys Mon da parte delle Legioni di Nerone? Incontri sorprendenti, rivelazioni inaspettate e una difficile missione da compiere: impedire che l’Uroboro, un antico manoscritto di inestimabile valore, cada nelle grinfie dell’ordine nero di Roma. Gli Scorpioni Neri.
Significherebbe immenso potere per una setta votata al male che, da tempo immemorabile ha l’obiettivo di rompere il Patto di Equilibrio tra il Bene e il Male, sulla Terra e nell’Aldilà.Nella sua lotta contro il tempo e terribili forze oscure, dalla Britannia alla verde Erin, dalla Gallia al cuore dell’Impero, Rowan potrà contare sulla sua sapienza druidica e la sua abilità di guerriera; ma anche sulla solidità di un veterano della Ventesima Valeria Victrix, la furbizia di un pirata dal sangue nobile, gli occhi vigili di un misterioso Guardiano, e una buona dose di coraggio. Saranno sufficienti per riuscire nell’impresa?
Valutazione   
 
Ynys Mon, la bellissima isola dalla quale proviene Rowan, sta per essere distrutta dalla furia dei guerrieri romani. Il suo mentore e maestro, nonchè druido antico e potente Amergin, riesce a mettere in salvo la giovane fanciulla per poi sparire improvvisamente. Rowan, sola e spaurita, riesce a fuggire grazie all' intervento dell' abilissima guerriera Skatha che la prende sotto la propria ala protettrice, difendendola dall' attacco di una creatura mostruosa e misteriosa, e la conduce ad Erin, nell' accademia che forgerà tempra e cuore della ragazza trasformandola in un' abile e coraggiosa guerriera. 
Della vita a Ynys Mon e del suo amato maestro, alla giovane Rowan altro non resta che un antico manoscritto, una leggenda, un libro con un potere immenso nel quale è racchiuso il sapere e il potere druidico. 
E grazie al suo misterioso e bellissimo Principe Oscuro, Rowan apprenderà l' arte druidica e l' antico sapere, plasmando definitivamente il suo destino. Ma dovrà anche portare a termine una missione. Difendere la sua terra e gli umani dalle grinfie del male.
Il Corvo e Lo Scorpione è una deliziosa immersione in un luogo incantato, tra le pagine intrise di magia, destino e speranza. 
E' la storia che racconta la vita, la crescita spirituale, emotiva e fisica di una giovane ragazza, Rowan, predestinata a diventare un potente druido, una temibile guerriera e combattere le forze oscure che imperversano le terre invase dall' Impero Romano. La particolarità di Rowan nasce inizialmente dalla caratterizzazione fisica. Un occhio del colore dell' argento e uno dell' oro la diversificano dal resto, ma quello che di lei balza immediato all' occhio del lettore è la forza fisica e spirituale che possiede e la consapevolezza di poter effettuare del bene e ostacolare il male grazie al suo animo forte e combattivo. Oltre alla sua presenza, il romanzo si avvale di personaggi secondari molto particolari a partire dal vecchio amico Dylan ora diventato pirata, e Marco Viridio Pantera, un legionario. 
Nel Corvo e Lo Scorpione si respira una sana e pura magia, si leggono piacevolmente di leggende antiche, miti e si affiancano ad essi storia e religione.
Francesca Civiletti è una genuina sorpresa. Questo è il suo romanzo d' esordio ma analizzando il suo stile non si direbbe. Francesca riesce a donare alla narrazione una scrittura soave, suggestiva, quasi poetica. Riesce ad imprimere note dolci e delicate alle sue frasi e armonia all' intera struttura della storia. Difficilmente ci si annoia in compagnia di Rowan, grazie soprattutto al viaggio che intraprende per recuperare l' Uroboro, denso di pericoli, avventure, costellato di una varietà di personaggi incredibili e cullato da antiche leggende in grado di appassionare e incantare il lettore fino alla fine.

0 commenti:

Posta un commento