venerdì 8 febbraio 2013

Recensione Le Brave Ragazze Non Lo Fanno di Victoria Dahl

Titolo
Le Brave Ragazze Non Lo Fanno
Autrice
Victoria Dahl
Editore
Harlequin Mondadori
Prezzo
€ 9,90
Trama
Le brave ragazze sanno come comportarsi. Non fanno certe cose. Ma c'è sempre una prima volta… Tessa Donovan assomiglia più alla ragazza della porta accanto che a una tenace donna d'affari o a una spietata rubacuori. Ma chi vuole avvicinarsi a lei deve fare i conti con i suoi fratelli; infatti non appena si accorgono che la loro “sorellina” risveglia l'attenzione di qualche uomo iniziano a diventare sospettosi e ad alzare il muro intorno. Dovere di ogni bravo fratello è difendere l'onore della sorella!
Così quando Luke Asher, attraente detective dalla fama non troppo buona conosce la dolce Tessa, per i fratelli Donavan scatta l'allarme. Luke però non è come crede la gente… lo giura lui, ne è sicura Tessa, devono esserne convinti anche i fratelli Donovan. E allora l'amore trionferà.
Valutazione   1/2
Le Brave Ragazze Non Lo Fanno è il primo volume di una trilogia che vede come protagonisti i fratelli Donovan, Tessa la sorellina minore, Eric e Jamie.
I tre Donovan sono proprietari di un birrificio lasciato loro dai genitori deceduti anni prima in un drammatico incidente stradale. Eric, il più grande, dopo la morte dei genitori, si è fatto carico della famiglia mandando avanti il birrificio e prendendosi cura dei suoi fratelli. In questo primo volume però, al di là della conoscenza più o meno approfondita con Eric e Jamie, ci occuperemo delle vicende sentimentali e lavorative della bella Tessa, la sorellina più piccola e più vivace della famiglia. Il tutto si apre con un misterioso furto al birrificio di cui si occuperà l' attraente e problematico detective Luke Asher. Luke è divorziato e le voci che circolano di lui in città lo fanno apparire come il bad boy della situazione, il ragazzaccio al quale Tessa dovrebbe tenersi a debita distanza. Ma come potrebbe lei rimanere immune al fascino del misterioso detective, avendo inoltre l' irresistibile occasione di punzecchiare la gelosia fraterna di Eric e Jamie? Così armata di infallibile sensualità, Tessa farà in modo di sedurre Luke, portando avanti una relazione a dir poco complicata. Una relazione che andrà ad intersecarsi con la strana serie di furti e il progredire delle indagine di cui Luke dovrà occuparsi. 
A inizio libro non posso nascondervi di essermi messa le mani in viso e aver poco carinamente interpretato il romanzo nel solito, classico, banale romanzetto piccante senza capo nè coda. Posso però altrettanto confessarvi di essermi totalmente ricreduta verso la metà del libro. E vi spiego anche perchè. Nella prima parte facciamo la conoscenza dei vari personaggi presenti nel libro e di quelli che poi inevitabilmente andranno a formare i successivi, ovvero i fratelli Donovan. Poi conosciamo Tessa, la più piccola e la più espansiva della famiglia. Questo lato di lei, esageratamente esuberante e piccante non mi ha particolarmente entusiasmato all' inizio. Anche perchè secondo me, la storia con Luke ha subito un inizio leggermente forzato. Ma al di là di questo, tutto nelle prime impressioni mi ha fatto scorgere in Tessa una caratterizzazione banale e superficiale. Ma come un mago alle prese con il suo cilindro, Victoria Dahl, ha saputo tirar fuori un romanzo già considerato troppo leggero e scontato, in una commedia frizzante e perchè no anche toccante. 
Ricredendomi totalmente sul conto di Tessa, ho constatato con gioia il suo animo più fragile, quello nascosto e venuto fuori successivamente. Ho così scoperto una protagonista si esuberante ed allegra, ma anche una protagonista con valori importanti e sensibili fragilità. Proprio queste fragilità hanno creato quella tanto agognata sinergia tra lei e la lettrice che c'è in me, insomma quella che vado a ricercare in ogni personaggio di cui leggo il libro. Victoria Dahl oltre a creare una storia d' amore arricchita di scene erotiche che non guastano mai e che non scadono nell' eccessivo o nel volgare, apporta alla narrazione personaggi vivi e una frizzantezza genuina. Dopo un iniziale sconcerto mi sono divertita e appassionata molto alle vicende dei protagonisti e al particolare senso protettivo che emanano i due fratelli Donovan nei confronti della sorellina, ormai più che cresciuta. Soprattutto ho ampiamente amato il modo che ha Tessa nel voler a tutti i costi, sbagliando spesso, tenere unita la sua già precaria famiglia. Per questa risalita inaspettata, Le Brave Ragazze Non Lo Fanno, diventa un libro consigliato sia per l' elemento romance, divertente e pepato, sia per il contributo leggermente mistery con l' inserimento della parte riservata al furto. Tutto sommato una commedia che scorre veloce, spigliata, ironica, peperina che accompagna il lettore in qualche ora di puro divertimento.

2 commenti:

  1. Complimenti per la recensione!! questa sarà una delle mie prossime letture!!

    RispondiElimina