lunedì 10 dicembre 2012

Recensione Never Sky. Sotto Un Cielo Selvaggio di Veronica Rossi

Titolo: Never Sky. Sotto un Cielo Selvaggio
Autore: Veronica Rossi
Editore: Sonzogno
Serie: Under the Never Sky #1
Trama
Lo chiamano Never Sky, è un cielo violento, pervaso dall’Etere, sostanza che causa tempeste continue, morte, distruzione.
La vita sicura è possibile solo dentro l’enclave Reverie, un mondo barricato, una biosfera rarefatta e ipertecnologica dove ogni pericolo, persino malattie e invecchiamento, sembrano appartenere a un lontano passato. Fuori invece, dove domina l’Etere, non è dato avventurarsi, nessun abitante di Reverie oserebbe mai, perché la Fucina della Morte è una terra brutale e desolata, infestata da individui assetati di sangue.
La bella e giovane Aria vive a Reverie, è lì che lei e i suoi amici possono scegliere, istante dopo istante, di abitare infiniti mondi virtuali, dove provare emozioni e sensazioni di ogni tipo, come in un interminabile videogioco. Anche lei, al pari di tutti, teme l’ignoto che si trova oltre il confine del proprio eden. E quando verrà ingiustamente cacciata dalla sua società di eletti, si ritroverà sola e disperata nella Fucina della Morte, sotto un cielo feroce, in un incubo senza fine.
È come essersi risvegliata all’improvviso in un corpo che non riconosce, in balìa di un mondo popolato dai discendenti reietti dell’umanità che, dopo la Grande Catastrofe, non hanno trovato rifugio a Reverie. Solo quando il suo sguardo incrocia quello selvaggio di Perry, un giovane Outsider ribelle, Aria comincia a intuire che quel mondo forse contiene la vita che non ha mai vissuto, le sensazioni che le erano negate nel luogo asettico in cui era cresciuta. Ma anche la morte vera la minaccia da ogni dove. Presto lei e Perry, opposti in ogni cosa, scopriranno di custodire l’uno la chiave per la redenzione dell’altro. E per intraprendere la lunga e avventurosa strada che conduce a unire i destini di Reverie e della Fucina della Morte, fondendo l’ideale con il reale.
Valutazione   
Never Sky. Sotto un Cielo Selvaggio è il primo volume della nuova trilogia distopica in libreria già da qualche settimana, creata dall' autrice americana Veronica Rossi. Il mondo nel quale il lettore viene improvvisamente catapultato è un posto complesso, attraversato da tempeste di Etere spaventose e diviso essenzialmente in due parti. La prima, quella più tranquilla, è divisa in piccole biosfere in cui gli abitanti, gli Stanziali, vivono in un pacifico benessere, senza malattie o complicazioni di alcun genere. Ovattati dal mondo esterno, tutto è progettato e scrupolosamente definito in ogni piccolo particolare. In una di queste biosfere, vive Aria, la protagonista di Never Sky, una ragazza giovane e intelligente dotata di un canto sublime. 
La madre, ricercatrice genetica, misteriosamente scompare e Aria con l' aiuto di amici cerca di scoprire qualcosa riguardo a questa misteriosa sparizione. Ma un incidente e l' entrata in scena di Perry sconvolgeranno una volta per tutte la vita della giovane. Perchè successivamente la ragazza viene processata ed espulsa nel mondo esterno, luogo in cui vivono gli Outsider, o Selvaggi, ovvero persone come Perry che lottano costantemente contro fame e guerra tra clan. Perry appartiene al clan delle Maree, devastato da povertà e guidato dal fratello Vale, Signore di Sangue. Ma non è solo questo. E' un Segnato, un ragazzo dotato di particolari poteri. Veggente Notturno e Sagace, Perry riconosce gli umori delle persone dall' odore che emanano ed è in grado di percepire verità e menzogne di un individuo. 
Di nuovo insieme, Aria e Perry si uniranno per una causa comune. Scoprire cos'è successo alla madre di Aria e recuperare Talon, il nipote prediletto di Perry rapito dagli Stanziali. Il cammino sarà lungo e arduo. Nel tragitto saranno innumerevoli gli ostacoli che i due dovranno affrontare e si imbatteranno in nuovi amici con cui allearsi. Si andrà a creare inoltre, una dolcissima storia d' amore che si svilupperà molto gradualmente senza distogliere troppo l' attenzione dalla missione e senza eccedere in banalità. Never Sky, è un libro consigliato per diversi fattori. Il primo perchè è una storia originale, dotata di un universo post apocalittico incantevole. Si fa un po fatica in un primo momento ad ambientarsi e comprendere l' Etere e le sue caratteristiche, ma una volta fatto questo, la lettura diventa quasi magnetica. E' una storia young adult, e quindi il tema romance è affrontato abbastanza superficialmente, ma la storia che andrà delineandosi tra i due giovani è molto romantica ed appassionante. Molti sono, inoltre, i personaggi che affollano e che donano a questo romanzo un' autentica particolarità. Sicuramente sarà affascinante scoprire Stanziali e Outsider, soprattutto questi ultimi e le risorse e le capacità che nascondono. La storia si amalgama perfettamente con i personaggi che la Rossi è riuscita a creare, a partire dai protagonisti, ai quali dona non soltanto capacità che col preseguire della trama scopriremo, ma un passato misterioso e sorprendente, da scovare. Oltre ad Aria e Perry, ho particolarmente apprezzato la figura di Roar, Outsider, e Cinder, il giovane ragazzino di cui la Rossi è avara di informazioni ma che, sono sicura, con l' andare della trilogia scopriremo.
Never Sky, è una storia di avventura che affascinerà il lettore con i suoi luoghi selvaggi e mutevoli, catturerà gli animi romantici con una bella storia d' amore e colpirà per il ritmo serrato e la combinazione ben strutturata dei vari personaggi.
Solitamente vengo piuttosto delusa dai romanzi distopici, se togliamo la trilogia di Hunger Games e Schegge di Me che invece sono entrate a far parte dei miei preferiti, soprattutto quando faccio enorme fatica ad immedesimarmi con i vari personaggi e ad adattarmi alla trama principale. Come detto in precedenza, anche con Never Sky, ho fatto fatica a comprendere al meglio, in un primo momento, il mondo descritto da Veronica Rossi, ma seppur con questa piccola difficoltà, sono riuscita ad amare questo romanzo e farmi travolgere dal Cielo Selvaggio di Aria e Perry. Data la scorrevolezza e la travolgente ondata di personaggi di cui la storia si serve, Never Sky è una storia che si legge tutta d' un fiato e che consiglio caldamente a tutti coloro che amano il distopico e in particolare alle ragazze romantiche che non si aspettano altro che una bella e romantica storia YA.

2 commenti:

  1. Complimenti per la recensione..anche io ho il lettura questo libro..sono arrivata a pagina 153!

    RispondiElimina
  2. Grazie Mary! Spero ti piaccia questa lettura ^_^

    RispondiElimina