giovedì 15 novembre 2012

Recensione Balthazar di Claudia Gray

Titolo
Balthazar
Autore
Claudia Gray
Editore
Mondadori
Pagine
336
Prezzo
€ 17,00
Trama
I fantasmi tormentano Skye.
Vogliono farle rivivere l'istante in cui hanno esalato l'ultimo respiro, l'incubo finale. Non le danno tregua, dal giorno in cui ha lasciato l'accademia di Evernight.
Ormai lontana da lì, Skye non ha dimenticato Balthazar. Lo ha guardato con adorazione tra i corridoi della scuola, senza alcuna speranza, per due lunghi anni, e ora Balthazar è il suo professore di storia.
Ma non è solo un professore.
Balthazar è un vampiro.
E Redgrave, un vampiro molto più spietato e feroce di lui, è sulle tracce di Skye, e la vuole a ogni costo. Mentre lottano per sopravvivere, Skye e Balthazar devono fare i conti con una scia di odio e rancore lunga quattrocento anni.
Fino a scoprire che se il passato ti insegue, solo l'amore ti può salvare.
Valutazione   1/2
Devo premettere una cosa che può centrare fino ad un certo punto con la recensione. La saga di Evernight, che dovreste leggere assolutamente se volete intraprendere la lettura di Balthazar mi aveva lasciato spaesata e un tantino delusa. Avevo letto i primi tre libri e nonostante mi fossi trovata alquanto perlpessa sull' evolversi degli eventi, ho deciso imperterrita di proseguire fino all' ultimo libro, trovandolo piuttosto sotto tono rispetto ai precedenti e con un finale deludente. Ma per quanto possa essere rimasta stranita da una saga che all' inizio mi aveva in qualche modo conquistata, ho deciso di darle una seconda chance leggendo Balthazar, lo spin-off a lui dedicato. In questo romanzo ritroviamo Skye la ragazza che in Afterlife ha prestato il suo corpo temporaneamente a Bianca per combattere la battaglia finale nella celebre accademia vampiresca. Una figura quella di Skye, di cui però non mi ricordavo affatto. Questo per farvi capire quanto il finale di quella saga abbia lasciato un segno indelebile nelle mie recenti letture. Ma..e c'è un ma..ad essere sincera, questo spin-off è valso la pena leggerlo. Anche perchè in principio ho adorato e insistentemente amato il personaggio di Balthazar, probabilmente più ricco di sfaccettature e peculiarità in gran modo più interessanti rispetto al personaggio di Lucas. Ma in fin dei conti non è della serie di Evernight di cui parleremo oggi anche se, in ogni caso, è abbastanza automatico voler fare qualche paragone con essa.
Come dicevamo, torniamo alla trama. Balthazar ha un compito, ovvero proteggere Skye, la ragazza che come lui frequentava l' accademia dei vampiri di Evernight finchè non è stata totalmente distrutta nello scontro finale, da potenti vampiri che in realtà Balthazar conosce fin troppo bene. Redgrave, Constantia e Lorenzo. Un tempo membri della banda sanguinaria  con cui era costretto a passare il suo lungo vivere insieme alla sorella Charity. E non solo. Redgrave è proprio il vampiro che l' ha trasformato e con lui ritroviamo anche Charity, a lungo protagonista della saga di Evernight e nemica di Bianca e Lucas. Ma cosa vogliono da Skye? Ben presto scopriranno entrambi che il sangue di Skye ha qualcosa di eccezionale per i vampiri e Redgrave ha in serbo per lei un destino speciale. Ma Balthazar non lo permetterà, anche perchè il vampiro inizia a nutrire per la ragazza dei sentimenti intensi, nonostante passi la maggior parte del suo tempo a riadire a se stesso che per lui non ci sarà ne spazio nè amore per una ragazza umana. Riuscirà Balthazar a proteggere Skye e ad abbattere i tormenti che lo legano ancora al suo passato?
In un crescendo, il romanzo ci porterà indietro nel tempo e farà rivivere al lettore alcuni sprazzi della vita passata di Balthazar. Dalla sua adolescenza fino alla trasformazione in vampiro, passando per la sanguinaria co-esistenza con Redgrave. Conosceremo meglio Charity, la sua sorellina indifesa e instabile e finalmente la Gray farà luce sulle dinamiche che hanno portato Balthazar a diventare il vampiro di adesso. Claudia Gray con lo stile leggero e scorrevole, racconta la storia di Balthazar incastrando perfettamente dei flash back nella narrazione, mai distogliendo l' attenzione del lettore nello scorrere delle pagine e senza confondere troppo il susseguirsi degli eventi. 
Ritroveremo personaggi già conosciuti nella serie precedente, come Bianca e Lucas, e approfondiremo la figura di Skye, fragile e combattiva, innamorata perdutamente del suo protettore Balthazar. Skye è un personaggio misterioso quanto complesso. A primo acchito avrei pensato ad una ragazza altezzosa invece mi ha colpito di lei la sua spontanea e sincera ingenuità e tenerezza. Skye possiede anche un lato soprannaturale inspiegabile. Ha il dono o per meglio dire, la sventura di rivivere la morte delle persone avvenuta in quel preciso luogo in cui lei al momento si trova. Una croce che presumibilmente si porta dietro dopo l' intromissione di Bianca durante la battaglia a Evernight, ma che comunque costituisce un interessante tratto del suo personaggio. 
La storia d' amore che andrà sviluppandosi tra lei e Balthazar non è mai troppo forzata ma appare dolce e piacevole. E' e rimane una lettura molto scorrevole, gradevole e sicuramente più apprezzata della saga di Evernight. Mi piace lo stile della Gray anche se lo definirei piuttosto leggero, ma Fateful ne è una prova ben riuscita che mi aveva particolarmente intrigato e Balthazar ridona freschezza ad una serie altalenante. 
C'è un piccolo quesito che mi sono posta sul finale però. Ci sarà una secondo romanzo dedicato a Balthazar? Perchè gli eventi farebbero presupporre proprio a questo. Ma staremo a vedere.

6 commenti:

  1. Bella la tua recesione, io l'ho appena iniziato, non vedo l'ora di finirlo, spero che mi emozioni di più rispetto ai primi quattro che ho letto, anche io sono rimasta delusa dal finale di "Afterlife".

    RispondiElimina
  2. Grazie cara! Devo ammettere, senza spoilerare ovviamente, che anche il finale di Balthazar mi ha lasciata un po spiazzata. Mi auguro ci sia un seguito. Kiss!

    RispondiElimina
  3. Bella recensione Francy ( come sempre dovrei dire ) ;D ..simpatica la chiosa finale ...me lo sentivo che l'autoconclusività era improbabile ..XD

    RispondiElimina
  4. Grazie tesoro! Ma ormai con la Gray dovremmo esserci abituate..e non solo con lei..^_^

    RispondiElimina
  5. Io l'ho divorato in 2 giorni adoro Balthazar!!!!! Sapete se ci sarà un seguito? Io spero proprio di si!!!!! ^_^

    RispondiElimina
  6. Jessica, al momento pare sia un romanzo autoconclusivo, ma visto il finale aperto, l' autrice non esclude un secondo libro.

    RispondiElimina