lunedì 23 luglio 2012

Recensione Draconis Cor di Alessia Piccolo

Titolo: Draconis Cor
Autrice: Alessia Piccolo
Editore: Editrice GDS
Genere: Fantasy
Pagine: 208
Prezzo: € 13,50
Copertina: Sara Straseggio
Trama
Quando la sagezza dei draghi non ha confine possono accedere eventi unici e senza tempo. In un regno in cui l´anima di ognuno può andare perduta, un´antica profezia darà nuove speranze ad un popolo che sta ormai per essere sopraffatto. Tre ragazzi come tanti non sospettano nemmeno di far parte di una storia cominciata molti anni addietro. Le loro vite saranno stravolte dall´arrivo di un bambino a cui orde di nemici danno la caccia. Insieme verranno trascinati in un´avventura che li costringerà ad allontanarsi da tutto quello che hanno di più caro e da ogni certezza. Una lacrima di cristallo dai poteri magici sconosciuti celerà la chiave di questo mistero, ma da dove arriva? Cosa nasconde? E proprio quando crederanno di essere arrivati, il viaggio avrà inizio...
Valutazione:    
Ham, Rik e Zhara sono tre amici inseparabili. Vivono nel piccolo villaggio rurale di Chernack, nel regno di King's Heaven, dominio del malvagio stregone immortale Thriong. Grazie alla sua sete di potere e distruzione, i villaggi dell' intero regno sono soggetti a desolazione, povertà e guerre che lentamente stanno decimando e devastando la popolazione. Una sera, Chernack viene crudelmente dato alle fiamme dalle Ombre, creature delle tenebre ai comandi del perfido re tiranno. I tre riescono a fuggire dalla devastazione del loro villaggio e dalla furia delle Ombre grazie al potente stregone Galdaral, il quale affiderà ai tre giovani un' importante quanto ardua missione da compiere. Attraversare il regno di King's Heaven, raggiungere il tempio di Mede e proteggere Efram, un bambino di sei anni oggetto di un' antica profezia, secondo la quale grazie a lui il regno tornerà, dopo anni di tenebre, a sperare e a risplendere di nuova luce. 
I tre ragazzi, accompagnati dai loro più remoti e profondi timori e dalla loro rinnovata speranza, viaggeranno attraverso luoghi pericolosi, andando incontro ad astuti e spietati nemici, incrociando tuttavia sul proprio cammino anche inaspettati alleati e meraviglie a loro finora sconosciute.  
Approfondiranno il legame che li tiene uniti l' uno con l' altro grazie a fili invisibili ma indissolubili. Scopriranno la bellezza e la magia che pervade i luoghi inesplorati e variegati di King's Heaven. E soprattutto impareranno a crescere, a divenire adulti responsabili e a combattere contro le proprie radicate paure. E probabilmente, ci sarà posto per qualcuno di loro anche per un pizzico di amore.
Una lacrima di cristallo, una spada azzurra, un incomprensibile tatuaggio, una misteriosa profezia e leggendari draghi, nonchè il il coraggio di tre eroici ragazzi, saranno i protagonisti indiscussi di questo fantasy tutto italiano. 

"La paura è il peggior nemico: si impadronisce dei tuoi pensieri, ti annebbia la mente. So cosa significa Zhara. All' improvviso un piccolo ostacolo ti sembra insormontabile; ti sembra che non esista via d' uscita e che la sola possibilità sia la fuga. Ti viene voglia di addormentarti per non doverla sentire più dentro di te. La paura sceglie la via più facile."  

"Io non riesco a controllarla" 
"Non è semplice, lo so. Ma senza la paura non esisterebbe il coraggio no?" le chiese Rik. 
"Il coraggio. Non credo di avere questo dono sai?"
"Ma il coraggio non è un dono" le fece notare lui. "Non è mancanza di paura; è piuttosto la consapevolezza che qualcosa sia più importante della paura stessa".

Parto innanzitutto col dire che un fantasy mi ci voleva proprio. Era da qualche mese che non leggevo più di elfi, draghi e magia allo stato puro. Finalmente, ho riscoperto la meraviglia per questi elementi e sono molto felice di averlo fatto con un' italiana. Andiamo sempre a pescare fantasy stranieri e non abbiamo mai la voglia o il coraggio per approfondire, invece, opere frutto della fantasia nostrana. Draconis Cor è un fantasy per ragazzi, piccolo parto della nostra giovane Alessia Piccolo ed è il primo di una serie grazie al quale potremo addentrarci nel regno di King's Heaven, al cospetto di stregoni buoni e malvagi, di leggendari e orgogliosi draghi e di tre ragazzi, coraggiosi e simpatici, in un viaggio per salvare il regno e ciò che hanno di più caro, dal temibile tiranno Thriong.
Dall' inizio del viaggio, in cui lotteranno insieme per difendersi dalle creature di Thriong e tenere in salvo Efram, i tre ragazzi giungeranno ad un' inevitabile separazione. Le strade si divideranno ed ognuno di loro avrà un compito preciso da portare a termine. Oltre a Zhara, Rik ed Ham, ci sarà l' ingresso di altri personaggi degni di nota. Naja è una di questi. Insieme ad Ham diverrà la protagonista del viaggio che li porterà alla ricerca dell' Occhio del Destino per salvare il piccolo Efram. 
Draconis Cor è un' avventura che inoltrerà il lettore in un mondo magico e pericoloso. Un luogo in cui sei costretto a crescere troppo in fretta e in cui puoi perderti tra le meraviglie che esso ci offre. Ma è anche un luogo di morte, dolore e sofferenza.
Per quanto mi riguarda, ho apprezzato particolarmente sia lo stile dell' autrice, scorrevole e leggero, non esageratamente descrittivo, che la caratterizzazione dei personaggi e le dinamiche avviate per questo primo romanzo. Il libro è scritto bene e i protagonisti trasmettono immediata simpatia a chi legge. Per trovare un difetto devo dire che personalmente avrei gradito un ulteriore approfondimento di alcune scene e al passato di alcuni personaggi come Zhara e Naja, leggermente accennato. Per il resto non posso fare nient' altro che apprezzare il romanzo d' esordio di Alessia, denso di azione, personaggi speciali e colpi di scena. Il finale, tra l' altro, ti lascia con l' insaziabile curiosità di saperne di più, conoscere ogni piccolo dettaglio della storia e del futuro che verrà riservato ai nostri valorosi ragazzi.
Draconis Cor ovviamente è solo il primo romanzo, un primo passo verso il cuore dell' avventura, l' inizio del viaggio verso la libertà.

1 commento:

  1. la trama non mi sembra originalissima, però il libro mi incuriosisce!
    anche io amo questi fantasy 'vecchio stile' ^_^

    RispondiElimina