venerdì 8 giugno 2012

Spazio Esordienti dedicato a La Foresta Oscura di Giuseppe Pisasale

Cari lettori,
era da qualche settimana che non dedicavo questo spazio ad un giovane esordiente. Oggi, sono molto lieta di parlarvi di uno scrittore siciliano, Giuseppe Pisasale e del suo romanzo fantasy, La Foresta Oscura. Il romanzo, è il primo volume di una pianificata trilogia denominata Macubia. Come rivelatomi dallo stesso autore, La Foresta Oscura è un fantasy adatto ad ogni tipo d' età. Può essere letto da un ragazzino, ma divorato e amato anche da un adulto. E' un romanzo ricco di colpi di scena, dinamico, con personaggi particolari. Se tutto ciò vi ha incuriosito, vi invito a visitare il sito dell' autore e della trilogia: http://www.macubia.it/ 
e la pagina su twitter: https://twitter.com/#!/macubia1

Titolo
La Foresta Oscura
Autore
Giuseppe Pisasale
Editore
Edizioni Akkuaria
Pagine
265
Prezzo
€ 15,00
Trama
La Foresta Oscura, terra maledetta e tenebrosa, luogo popolato da creature magiche e malvagie, mondo in cui le ossessioni, i brutti ricordi, le ansie e i segreti più intimi di ognuno sono in grado di materializzarsi e uccidere. Chi raggiungerà per primo il cuore della Foresta Oscura per impossessarsi del Manoscritto di Macubia? I mercenari comandati da un misterioso cane nero? Il vecchio Signore dei Draghi con i suoi cinque potenti Draghi? La Regina, spregevole donna con il potere della persuasione, a cavallo della sua Donna struzzo? Tradimenti, enigmi, magie, presagi, profezie scandiscono inesorabili intrecci e colpi di scena che colorano questo fantasy in grado di attivare nell'inconscio del lettore rimpianti, ansie, ossessioni e segreti e farli rivivere proiettati nell'universo di Macubia.

L' Autore
Giuseppe Pisasale, nato a Siracusa nell’Agosto del 1976. Sin da piccolo dimostra spiccate doti e propensioni matematiche-informatiche,  e il padre a nemmeno 10 anni lo iscrive ad un corso di programmazione. Da allora inizia la sua estrema passione per l’informatica. A 26 anni consegue la laurea in Informatica a pieni voti e l’anno dopo, grazie ad una borsa di studio, completa un Master in ICT. Dal 2008 nel mondo dell’arte internazionale è conosciuto con lo pseudonimo di Hagackure (il nome deriva dall’unione di Hagackure, il guerriero Giapponese, ed hacker: due mondi diversi che però lottano contro le stesse frustrazioni mentali). Il Progetto Hagackure presenta per la prima volta nel mondo del’Arte uno stile provocatorio unico che ha scardinato i classici dell’arte, ed in pochi anni ha già esposto nelle principali capitali d’arte Mondiale, tra cui  New York, Londra, Parigi, Mosca, Roma, ecc . Figlio unico e attaccatissimo ai genitori, oltre alla passione per l’informatica e l’arte, ama le arti marziali, i rottweiler  e adora Vasco Rossi. Tra i suoi hobby va annoverata la lettura, in particolare modo la letteratura Fantasy e i fumetti, dei quali è un grande collezionista.

0 commenti:

Posta un commento