lunedì 18 giugno 2012

Recensione Shadowhunters. Le Origini. Il Principe di Cassandra Clare

Titolo
Shadowhunters. Le Origini. Il Principe
Autore
Cassandra Clare
Editore
Mondadori
Pagine
472
Prezzo
€ 17,00
Trama
Il Consiglio vuole spodestare Charlotte Fairchild, per affidare il comando del Conclave e dell'istituto a Benedict Lightwood, uomo senza scrupoli e affamato di potere. Nella speranza di salvare Charlotte e l'istituto, Will, Jem e Tessa decidono di svelare i segreti del passato di Mortmain e scoprono sconvolgenti legami fra gli Shadowhunters e la chiave del mistero dell'identità di Tessa. In una Londra vittoriana fosca e inquietante, la ragazza, intrappolata nei sentimenti che prova per Will e Jem, si trova a dover compiere una scelta cruciale quando scopre in che modo gli Shadowhunters abbiano contribuito a fare di lei "un mostro". Sconvolta, Tessa è tentata di schierarsi con il fratello Nate dalla parte di Mortmain... Ma a chi è davvero fedele? E chi ama, nel profondo del suo cuore?

Con immensa gioia ritorniamo nelle atmosfere grigie e piovose della Londra vittoriana di fine ottocento, al cospetto dei Cacciatori di demoni, gli Shadowhunters creati dalla penna sublime di Cassandra Clare e protagonisti della Mortal Instruments e della Infernal Devices. Questa volta siamo arrivati al secondo capitolo della saga Infernal Devices con Le Origini. Il Principe. La storia riprende da dove, esattamente un anno fa, l' abbiamo a malincuore lasciata. Tessa, dopo l' inaspettato tradimento dell' amato fratello Nathaniel, è temporaneamente sfuggita alle mire del famigerato Magister, l' oscura presenza che vuole servirsi della ragazza e del suo potere per attuare i suoi loschi piani. Il Magister, grazie alla realizzazione di automi e servendosi di preziosi alleati e spie collocate all' interno della rete dei Cacciatori, cercherà sempre più di allargare il suo dominio e ottenere ciò che vuole. Nel frattempo c'è grosso scompiglio all' istituto di Londra, quello in cui risiedono i nostri beneamati protagonisti, Tessa, Will, Jem, Henry, Charlotte, Jessamine e Sophie. Oltre a difendersi dagli attacchi del Magister, saranno costretti a salvaguardare l' istituto dai tentacoli di Benedict Lightwood, appostato come uno sciacallo in attesa di soffiare l' istituto a Charlotte. 
Nel Principe sono diversi gli argomenti affrontati, ma i due che risultano più evidenti sono indubbiamente l' amore e il tradimento. L' amore. Nei libri della Clare, non ho mai assistito fino ad ora ad un affollamento di situazioni amorose come in questo. Charlotte ed Henry, Sophie e Gideon, Jem e Tessa e Tessa e Will. Ci sarebbe un' altra coppia ma evito qualunque riferimento evitando di spoilerare. Il tradimento. Inevitabile uno, inaspettato l' altro. E tornando all' argomento amore, in questo secondo volume, si fa più serrato e complicato il rapporto tra Tessa, Will e Jam. Will e Jam sono parabatai e hanno giurato di difendersi, volersi bene e sostenersi per tutta la vita. Sono fratelli di sangue e amici indivisibili. Tessa è attratta da Will, dal suo cupo vivere, dalla malinconia dei suoi occhi. 
Nonostante si giri spesso male nei confronti degli altri, appaia arrogante, sprezzante, tagliente come la lama di un coltello, Will cela in questi atteggiamenti una profonda solitudine e una sofferenza schiaccante. L' unica in grado di spazzare come vento e rasserenare il suo cielo cosparso di nubi è Tessa, la ragazza che in poco tempo è riuscita a penetrare il suo inquieto animo e conquistare il suo infelice cuore. Jem, il ragazzo dolce e comprensivo, con la vicinanza di Tessa sembra relegare in un angolo la malattia che lentamente lo sta portando verso la morte, e acquista maggior padronanza di sè e maggior intraprendenza.
Jem e Will sono entrambi innamorati di Tessa, ma la ragazza dopo essere stata respinta brutalmente dal secondo, si avvicinerà attimo dopo attimo sempre più al gentile e premuroso Jem. Voi vi starete chiedendo perchè Will, innamorato di Tessa, l' abbia respinta così freddamente e crudelmente? Ne Il Principe potremo finalmente scoprire il peso che gravava sulla figura di Will e la verità sarà svelata. Per Tessa, Will è un desiderio intenso ed avvolgente, un fuoco ardente che brucia di desiderio ogni fibra del suo essere. Jem è come un timido sole primaverile dopo un prolungato e rigido inverno. L' uno per lei è benzina sul fuoco, l' altro è dolcezza e serenità. Per lei significano tutto. Sono la sua famiglia. Ma chi sceglierà?

Parlare di Cassandra Clare per me è come parlare di un sogno meraviglioso. Sono di parte, lo sono sempre stata e sempre lo sarò. Cosa vi posso dire su di lei? Cassandra Clare è capace di accarezzare con una nota vellutata il cuore del lettore, ricoprendolo di sensazioni intense, palpabili, dolci e soavi. Il romanticismo che l' autrice sà pennellare in ogni singlo suo libro, in ogni pagina dei suoi romanzi, è semplicemente toccante, travolgente, irrefrenabile. Chi segue il blog sa che ci sono tre autrici in grado di lasciarmi senza fiato e parole alla conclusione di ogni loro lavoro. Una di queste, indiscutibilmente è Cassandra Clare. Come dicevo prima sono di parte in questa recensione, ma obbiettivamente se mi sono innamorata del suo stile, delle sue storie è perchè i suoi romanzi sono permeati da un' inconfondibile magia, una dolce sinfonia in grado di catalizzare l' attenzione del lettore e ipnotizzarlo sulle pagine del libro sino alla conclusione. Va dato ulteriore merito alla Clare per la capacità di creare sinergia tra il lettore e i suoi protagonisti, tale da incantare, seguire con trasporto, affascinare chi legge il romanzo, lasciandosi lentamente immedesimare in prima persona nelle vicende dei protagonisti.
Appunto i protagonisti. Tessa alla pari di Clary (The Mortal Instruments) è tenace, forte, coraggiosa. Non ci si può non affezionare a lei e lottare e soffrirci insieme. Jem e Will, così diversi esteriormente e caratterialmente, sono adorabili, costruiti egregiamente. Come si fa a non amare Will? Io personalmente sono innamorata del suo umorismo tagliente, della sua malinconia.
Jace (The Mortal Instruments) e Will hanno quella velatura arrogante, tagliente ed ironica sotto cui celano, in realtà, un profondo ed estremo disagio, nonchè sofferenza interiore che progressivamente consuma il loro vivere.
Ne Il Principe c'è azione continua, una tensione crescente e un colpo di scena dietro l' altro. I nostri protagonisti attraverso l' amore sperimenteranno anche il tradimento, la morte, la sofferenza. Nel romanzo c'è questo e tanto altro. Alla fine, il cuore di Tessa in mille pezzi sarà l' esatto ritratto dello struggimento e del patimento vissuto dai nostri protagonisti nell' arco dell' intero romanzo.
          Perchè consiglio questa serie e questo romanzo in particolare? Perchè semplicemente Cassandra Clare sa scrivere urban fantasy come pochi al mondo, mescolando steampunk e romanticismo in modo impeccabile. Targato come young adult, saprà conquistare sia il cuore dei ragazzi, ma anche quello degli adulti. Una serie meravigliosa, da leggere. Aspettare il 2013 per l' ultimo volume è insopportabile.

4 commenti:

  1. davvero una bella recensione, molto sentita come la mia (:

    sono felice di vedere che non sono l'unica ad adorare così tanto la Clare e le sue bellissime saghe :D

    RispondiElimina
  2. Grazie cara!
    Si, è una delle mie autrici preferite:)

    RispondiElimina
  3. ankio sn una fan di cassandra e l'ADORO cm scrittice e sopratutto adoro will e mi sembro pazza ad essermi innamorata di un personaggio di un libro.cmq io ho finito di leggere l'origini il principe e VI PREGO ditemi ke c'è il seguito perchè nn posso sopportare di l'idea ke will sia infelice e nn stia insieme a tessa VI PREGO RISPONDETEMI CIAO A TT

    RispondiElimina
  4. Cara Benny,
    certo c'è il terzo libro che concluderà la trilogia. Si intitolerà (titolo americano) Clockwork Princess ed uscirà in America il 13 Marzo 2013. Per l'uscita italiana però dovremmo aspettare ancora..

    RispondiElimina