giovedì 26 aprile 2012

Recensione Fateful di Claudia Gray

Titolo
Fateful
Autore
Claudia Gray
Editore
Mondadori
Pagine
324
Prezzo
€ 17,00
Trama
1912. Tessa ha 18 anni e lavora come domestica presso i Lisle, una famiglia aristocratica che nasconde dolorosi ricordi. Quando si imbarcano sul maestoso Titanic con destinazione New York, Tessa spera che giunti nel Nuovo Mondo anche la sua vita possa cambiare. Il viaggio, però, si rivela da subito pericoloso a causa di due uomini misteriosi: Alec, affascinante passeggero della prima classe, e Mikhail, un nobile russo. Appartengono a due famiglie antiche, potenti e nemiche, e sono disposti a tutto per conquistare Tessa... che ancora non sa che entrambi sono licantropi. 

Aprile 1912. E' per le strade trafficate e pericolose di Southampton che inizia il nostro viaggio alla scoperta di Fateful. Tess, camieriera diciottenne presso la facoltosa famiglia Lisle, è una ragazza ricca di sogni e speranze. Da quattro anni lavora come cameriera pressa la nobile famiglia Lisle, costantemente maltrattata dalla padrona di casa Lady Regina e dall' ignobile figlio Layton, ritrova un briciolo di solidarietà e gentilezza esclusivamente nella figlia coetanea Irene. Insieme all' intera famiglia e a due servitori come lei, Tess sta ber imbarcarsi sul maestoso e imponente Titanic, il transatlantico che la porterà in America, dove finalmente la ragazza potrà andare in cerca di fortuna e lasciarsi alle spalle l' insignificante vita fino ad ora da lei vissuta. Risparmiando fino all' ultimo centesimo, Tess è più che sicura di scappare una volta sbarcata in America e dimenticare l' odiosa famiglia che comanda a bacchetta ogni singolo secondo della sua vita. Non sa però che, sul colossale transatlantico, incontrerà un giovane rampollo di una famiglia industriale americana, che farà breccia nel suo cuore e le aprirà le porte ad un mondo finora conosciuto come pura e semplice fantasia. Il mondo soprannaturale. Salvata la sera prima dall' attacco di un feroce lupo nero che nel buio delle stradine di Southampton ha cercato di aggredirla, Tess riconosce tra le banchine del porto il suo salvatore, un ragazzo bellissimo, solitario ma dallo sguardo sofferente e misterioso. Imbarcata sul Titanic, il destino la porterà a conoscere questo ragazzo, Alec Marlowe, e il segreto che cela, ma sarà anche minacciata dal compagno di viaggio di lui, il conte Mikhail, membro di una Confraternita e desideroso di legare a sè e alla setta Alec. Non solo, Mikhail andrà alla ricerca di un antico pugnale, custodito proprio dalla famiglia in cui lavora Tess, i Lisle. 

Sullo sfondo del primo e ultimo viaggio dello sfortunato Titanic, Tessa vivrà un' avventura straordinaria, sospesa tra amore e paura, e cercherà di penetrare l' anima dolente di Alec, in perenne lotta con la sua essenza paranormale. Tess sarà vittima di minacce e umiliazioni, ma continuerà imperterrita a difendere il suo amore appena nato e le persone per lei importanti. Rivelazioni e colpi di scena costituoiscono una parte importante del romanzo. La stessa vitalità e forza d' animo della protagonista è un punto che ho apprezzato maggiormente nell' intera storia. Tess è una ragazza piena di speranza e determinazione. Forte e coraggiosa, non si lascia sottomettere o abbattere dalla paura del soprannaturale, anzi lo affronta pur essendo svantaggiata e ad armi impari. Non ha timore di combattere per ciò che ama e per difendere ciò in cui crede. Abituata a doversi proteggere, lavora in una famiglia a cui importa solo la ricchezza e l' agiatezza. La sua padrona, Lady Regina e una donna che ama solo sè stessa e che non bada alle richieste e al dolore dei propri figli. Layton, difatti è cresciuto nello splendore, ed è diventato un uomo senza scrupoli nè rimorsi. L' unica a salvarsi, ma certamente non priva delle conseguenze nell' avere una madre del genere, è Irene, la dolce ragazza a cui Tess sente d'essere più legata, la quale non disdegnerà solidarietà e sostegno alla giovane, proteggendola dalle ire della madre e del fratello.
Molti personaggi fanno di Fateful una storia paranormale, ma anche d' amore, di speranza e d' amicizia. Avrete di certo capito che Alec è un lupo mannaro. Condannato pochi anni prima alla vita da licantropo, il ragazzo è tuttora spiazzato e devastato dalla sua natura. Di per sè mite e tranquillo, quando si trasforma è capace di commettere azioni irresponsabili e crudeli. La presenza di Mikhail, tra l' altro, non aiuta affatto il giovane. Piuttosto incita e aiuta il ragazzo ad evadere dalla sua prigione notturna per sprigionare il male che dimora nella sua natura di licantropo. Mikhail vuole Alec nella Confraternita e userà tutto e tutti coloro che ama per costringerlo ad accettare. 

Premetto. Ho seguito e letto tutta la saga di Evernight della Gray e sono sempre stata a conoscenza del suo stile. Fluido e scorrevole, è sempre semplice e piacevole leggere i suoi romanzi. Ero rimasta piuttosto delusa dal finale della saga vampiresca, in Afterlife. Con questo sentimento, avevo paura di imbattermi in un' altra delusione, più precisamente in un romanzo banale e scontato. Fortunatamente non è stato così. La parte paranormale è affrontata chiaramente e la parte romantica è affidata a due protagonisti brillanti. Quando non sono intenti a difendersi, una dalle grinfie del conte e dalla furia della padrona e l' altro dalla trasformazione e dalla violenza della sua natura di licantropo, formano una coppia romantica e tormentata. Sbocciata forse un po troppo in fretta, non si può però non affezionarsi ai due, sia per le loro disavventure sia per la loro sfortunata situazione. 
Claudia Gray è riuscita a combinare una storia d' amore e paranormale, incastrandola abilmente nelle atmosfere suggestive del translatlantico più famoso del mondo. Molto young adult, Fateful è una storia capace di ottenere l' attenzione del lettore dall' inizio alla fine, anche se a volte mi ha ricordato il Titanic di James Cameron, richiamando a sè qualche similitudine con la disgraziata storia d' amore tra Rose e Jack. Non particolarmente lungo, Fateful è un romanzo romantico, ricco di personaggi ben costruiti, nonchè autoconclusivo, vero e raro evento. Mi ha divertito molto il nome del protagonista cattivo, il conte russo, tale Mikhail Kalashnikov. Scusate, ma Kalashnikov mi fa davvero ridere. Sarà un cognome russo diffuso, però a me leggerelo fa sempre sorridere. Ma tornando a noi. In Fateful ho apprezzato inoltre, l' intreccio di storie che le graduali rivelazioni vanno a scoprire. Un po scontate in alcuni casi, ma sempre piacevoli da leggere.
      1/2  In conclusione Fateful è un romanzo che consiglio di leggere. Per il suo lato romantico, con una bella e deliziosa storia d' amore, e per il suo lato paranormale, indovinato e coinvolgente. Un historical paranormal ben fatto e caratterizzato da un' eroina risoluta e coraggiosa.

0 commenti:

Posta un commento