giovedì 12 aprile 2012

Il Dono delle Furie, il debutto di Elizabeth Miles arriva in Italia il 3 Maggio

Siete pronti per l' arrivo delle furie????

Il Dono delle Furie (titolo originale Fury) è il debutto dell' autrice americana Elizabeth Miles nonchè primo capitolo di una serie YA paranormal, la Fury Series, a cui succederà  Envy, a Settembre in America. Il Dono delle Furie arriva in Italia il 3 Maggio pubblicato dalla casa Editrice Nord. Copertina rimasta intatta e pubblicata come l' originale americana, questo romanzo è una vera e propria curiosità.  

Titolo
Il Dono delle Furie
Autore
Elizabeth Miles
Editore
Nord
Pagine
378
Prezzo
€ 16,50
Trama
Tre ragazze bellissime, tre ragazze dal sorriso indecifrabile e dallo sguardo ipnotico cui è impossibile resistere: in un piccolo paese come Ascension, non sorprende che la notizia del loro arrivo sia sulla bocca di tutti. Soprattutto per il mistero che le circonda: nessuno le ha mai viste prima, nessuno sa dove vivano. E nessuno immagina che quelle tre splendide fanciulle, invece, conoscono i segreti di ogni abitante della città. Come il vero volto di Chase Singer, l’astro nascente della squadra di football: dietro la maschera da bravo ragazzo, infatti, si nasconde una persona che, per raggiungere il successo, non ha esitato a calpestare i sentimenti della ragazza che amava, distruggendole l’esistenza. Come la relazione che, da qualche tempo, Emily ha col fidanzato della sua migliore amica, una relazione che nessuno avrebbe mai dovuto scoprire. Ecco perché Chase riceve in regalo un’orchidea rossa ed Emily ne trova una identica sul sedile dell’auto. È un avvertimento. È il dono che segna il destino di chi deve pagare per le proprie colpe. È il dono delle Furie…

Cover americana e cover del seguito Envy

 

L' Autrice
Elizabeth Miles è cresciuta a Chappaqua, una cittadina nello Stato di New York. Si è laureata nel 2004 alla Boston University e ora lavora come giornalista per il settimanale Portland Phoenix. Oltre alla scrittura, la sua grande passione è il teatro: per anni ha fatto parte del consiglio di amministrazione del Portland Players, il teatro della sua città, che per lei è come una seconda casa.

2 commenti:

  1. Mmm non sembra male ma attendo prima qualche recensione.

    RispondiElimina