lunedì 27 febbraio 2012

Recensione Il Bacio Eterno dell' Oscurità di Jeaniene Frost

Titolo
Il Bacio Eterno dell' Oscurità
Autore
Jeaniene Frost
Editore
Fanucci
Prezzo
€ 9,90
Trama
Scampata all’aggressione di alcuni ghoul in un magazzino nella periferia di Chicago, l’investigatrice privata Kira Graceling è costretta a restare una settimana prigioniera del vampiro Mencheres, che vorrebbe cancellarne i ricordi. 
Nelle sue visioni Mencheres vede solo una distesa di oscurità e pensa che sia meglio morire, anche per eliminare il problema di una vecchia faida con il suo più acerrimo nemico: Radjedef, suo zio e Guardiano della Legge, che vorrebbe ottenere il potere che Tenoch, suo signore, ha lasciato in eredità al nipote. 
La presenza di Kira nella vita del vampiro ha però un effetto inaspettato, e ben presto Mencheres si innamora di lei e si lascia convincere a liberarla. Presi da un’implacabile attrazione, Kira e Mencheres non riescono a stare lontani... Guai seri sono in vista per Kira, che dovrà vedersela, tra gli altri, con Aken, il traghettatore dell’oltretomba.
Grazie all’aiuto di Vlad, Cat, Bones e Veritas, Mencheres cercherà in tutti i modi di mettere in salvo Kira, liberarsi di Radjedef e consegnarlo ad Aken; e sarà proprio il sovrano del Duat a svelargli importanti rivelazioni sulle visioni che lo ossessionano... e che potrebbero rivelarsi molto più sorprendenti di quanto lui si aspetti.
Il Bacio Eterno dell' Oscurità è il secondo spin-off racchiuso nella serie Night Huntress World di Jeaniene Frost. Messi da parte per un momento Cat & Bones, nel primo spin-off Crepuscolo Cremisi, abbiamo letto delle avventure del migliore amico di Bones, Spade e della migliore amica di Cat, Denise. In questo romanzo partiremo alla scoperta di un personaggio misterioso e per alcuni versi contrastante, ovvero Mencheres. Mencheres l' abbiamo conosciuto come il vampiro millenario proveniente dall' Egitto, che ha fatto dono di una parte dei suoi poteri a Bones nei precedenti romanzi della serie. Schivo e ricoperto da un alone di mistero, Mencheres, è uno dei signori più potenti tra i vampiri. Tra le sue capacità soprannaturali, nei volumi precedenti, ha sempre prevalso su tutte il dono delle visioni. Purtroppo però, da qualche tempo, le visioni sul futuro non sono più presenti e Mencheres è sempre più preoccupato di questo. Inoltre, dopo essere vissuto per millenni, non trova più stimoli interessanti per continuare a vivere e lentamente sente calare il suo desiderio di restare in vita.
Una sera, durante uno scontro in città con dei ghoul, Mencheres incontra Kira, una giovane investigatrice privata recatasi sul posto dopo aver sentito le urla del vampiro. Ferita a morte dopo lo scontro con un ghoul, Mencheres decide di curare Kira e portarla nella sua residenza privata. Quando Kira riprende i sensi, il vampiro prova a cancellare i ricordi della ragazza, ma incontra sul suo cammino la resistenza mentale della giovane. Mencheres non sa che la ragazza è immune al suo potere e decide quindi di tenerla con sè fino a quando non riuscirà a cancellarne i ricordi. Nel frattempo Kira apprende la vera natura di Mencheres e il conseguente mondo soprannaturale del quale era ignara. Kira non può fuggire da Mencheres, ma sorprendentemente realizza che il vampiro non la tratta come una prigioniera, bensì le dona libertà che a qualsiasi sequestrato non sarebbero concesse. Da parte sua Mencheres scopre un' inaspettata attrazione per la ragazza, e il risveglio di emozioni che credeva sopite da molto tempo.


"Ironico: lui la teneva prigioniera, ma lei lo aveva catturato."

Quando la sorella di Kira viene ricoverata in ospedale, Mencheres decide di liberare Kira, continuando però a seguirla segretamente assicurandosi la sua incolumità. Salvando la sorella di Kira da una morte certa, Mencheres entra prepotentemente nel cuore della ragazza.
Nonostante il desiderio per lui provato quando ancora era prigioniera, Kira si rende conto di essere legata al vampiro e tenta disperatamente di localizzarlo. Mencheres sembra essere svanito nel nulla, ma quando Kira si imbatte in tre vampiri che sfruttano la prostituzione minorile e cercano di farle del male, il vampiro ricompare per portarla in salvo.
A complicare la situazione per Mencheres, è l' arrivo di Radjedef, un Guardiano della Legge con cui da millenni sono in corso faide e rivalità. Radjedef non aspetta altro che tenere in pugno Mencheres e colpirlo e per farlo userà tutto ciò di cui dispone incluso fare del male a tutto quello che ha di più caro Mencheres e a tutti coloro che ama.
Sarà disposto Mencheres a fare entrare nella sua vita Kira, nonostante per lui preveda solo buio e oscurità? E sarà disposto a tutto pur di proteggerla da Radjedef?

Chi ha letto le mie precedenti recensioni sui romanzi di Jeaniene Frost, saprà che per me l' autrice è una delle migliori in circolazione per quanto riguarda l' urban fantasy per adulti. E' una scrittrice che, con il suo stile, arriva al centro nevralgico delle mie emozioni e possiede il talento puro e semplice di creare personaggi che entrano nel cuore del lettore suscitando in esso un effluvio di emozioni e una sinergia con i protagonisti davvero sorprendente.
Anche in questo caso, Jeaniene Frost, non mi ha deluso. La storia è quella del signore dei vampiri più potente persino di Bones, un antico faraone di 4000 anni, Mencheres. Stanco ed estenuato da una lunga vita vissuta, da visioni credute ormai perdute per sempre, e da sensi di colpa, Mencheres sta preparando la sua dipartita, affidando la propria stirpe nelle mani del suo co-reggente Bones. Ma i suoi piani di lasciare questo mondo verranno scombussolati con l' arrivo della bella, coraggiosa e intraprendente Kira. Kira saprà donare a Mencheres quella forza e quella voglia di vivere praticamente svanite in lui.
Naturalmente in questo secondo spin-off ritroveremo i personaggi principali della serie, Cat and Bones, anche se costituiranno una parte marginale del romanzo. Ci sarà la comparsa del conte Vlad, del quale non vedo l' ora di leggere lo spin-off dedicato, che con la sua ironia e il suo sarcasmo riserverà una nota divertente al libro.

Il bello secondo me del successo dei romanzi della serie Night Huntress e Night Huntress World stà nel semplice fatto che l' autrice dà vita a protagonisti, (ma non parlo solo dei protagonisti principali ma anche dei personaggi secondari), originali, divertenti, irriverenti, coraggiosi e mai convenzionali e senza senso. Dal primo all' ultimo, hanno quell' energia e quella personalità in grado di accendere e protrarre l' attenzione, l' emozione e il coinvoglimento del lettore per l'intero corso del libro.
Il ritmo è abbastanza serrato, forse qualcosa in meno rispetto ai precedenti, ma l' azione e le sorprese non mancano, specialmente nella parte iniziale quando la vita di Kira sarà ad un bivio...
Il romanticismo e la passione saranno alle stelle in svariate occasioni e finalmente Mencheres mostrerà quella parte di sè a lungo celata abbattendo barriere e riscattando sensi di colpa e brutalità di un vampiro millenario. Ovviamente non c'è solo passione e amore, ma una lotta cruenta e senza esclusione di colpi tra Mencheres e il cattivo di turno, Radjedef, un Guardiano della Legge. Dopo anni di gelosia, dissapori e innumerevoli faide tra i due, Radjedef cercherà di incastrare in ogni modo possibile Mencheres e dal canto suo l' antico vampiro dovrà combattere questa battaglia ormai vecchia di secoli col suo antico nemico cercando di proteggere la sua gente, i suoi amici e la sua amata Kira. Uno scontro all' ultimo respiro che coinvolgerà Guardiani e Vampiri, magia nera e proibita e divinità egizie. Un viaggio attraverso i secoli e un amore appena sbocciato condurranno Mencheres ad un destino ancora tutto da decidere.

              Consigliato? Assoluatemente si. Nei libri della Frost c'è tutto. Azione, passione, romanticismo, divertimento e protagonisti sensazionali.

1 commento:

  1. Assolutamente d'accordo. Uno dei più bei libri di questo genere. In attesa del prossimo...
    ANTONELLA

    RispondiElimina