lunedì 23 gennaio 2012

Recensione Stryx. Il Marchio della Strega

Titolo
Stryx. Il Marchio della Strega
Autore
Connie Furnari
Editore
Edizioni della Sera
Prezzo
€ 12,00
Trama
Salem, diciassettesimo secolo. Sarah e Susan Sawyer sono due sorelle bruciate sul rogo durante il fenomeno della caccia alle streghe, primo degli efferati omicidi che renderanno tristemente famoso il capoluogo del Massachusetts. Soltanto alla fine del secolo, infatti, verrà posta fine ai processi di stregoneria. Ma quando, quattrocento anni dopo, entrambe decideranno di ricomparire nella speranza di potersi adattare al mondo contemporaneo, scopriranno che nulla è cambiato. I Cacciatori di streghe discendenti dagli antichi puritani di un tempo sono ovunque e, nell’ombra, Salem tende a rivelarsi più simile alla società seicentesca di quanto le due avrebbero mai immaginato. Misteriosi delitti sconvolgono la città, collegati l’uno all’altro solo attraverso il marchio a "S" tatuato sui cadaveri delle vittime. Nemmeno Lucifero in persona, evocato da Susan, sarà loro di aiuto più di quanto sperato. Tra amore e odio, presente e passato, baite e chiese sperdute, incantesimi e maledizioni, le sorelle Sawyer saranno costrette a reagire: la sorte delle ultime streghe di Salem dipende da loro.

Tutto ebbe inizio attorno al 1600, nel luogo divenuto famoso per il crudele ed efferato Processo alle Streghe, Salem. Le due sorelle Sawyer, Sarah e Susan, vivono nella piccola cittadina del Massachussets, dopo essersi trasferite dall' Inghilterra, e nella periferia del villaggio, la famiglia Sawyer vive grazie ad una piccola fattoria al limitare del bosco. Sarah ha diciassette anni, è una ragazza seria e ligia al dovere, e si distingue per gli splendidi capelli ramati e gli occhi verde smeraldo. Molto diversa invece dalla sorella minore Susan, di sedici anni con lunghi capelli biondi e dal carattere spensierato e frivolo. Una domenica mattina, Sarah si accinge come suo solito, ad andare alla funzione religiosa del pastore Parrington, ma un piacevole imprevisto cambierà per sempre la sua vita. A causa di un contrattempo conosce il giovane Arthur Parrington, bellissimo ragazzo con intensi occhi grigi e sfumature azzurre, figlio del reverendo, e di lui si innamora perdutamente. Il ragazzo inizia a corteggiarla, ma prima di assaporare la felicità che le potrebbe riservare l' amore, il destino avrà in serbo per Sarah e per Susan sorprese inimmaginabili. L' incontro con un uomo misterioso e pericoloso cambierà le loro vite per sempre. Un' iniziale gotica, precisamente una esse dal colore nero tatuata sulla pelle distinguerà Sarah e Susan dal resto della gente. Perchè le sorelle sono marchiate, con il marchio della strega. E attorno a loro peserà per sempre una maledizione.


Arriviamo ai giorni nostri e Sarah fa il suo ritorno a Salem, accompagnata dalla sua immancabile gatta Circe e dalla sorella Susan con l' inseparabile corvo Mefisto. Per tre secoli, le due sorelle girovagarono il mondo, attraversando luoghi ed epoche diverse, affrontando però sempre il medesimo nemico. I Cacciatori di Streghe.
Adesso una nuova vita e una nuova scuola le attendono. E un inaspettato incontro stravolgerà di nuovo la vita della giovane Sarah. Scott, entrerà nel cuore e nell' animo della ragazza, riportandola a momenti del suo passato dolorosi e insanabili. Ma ancora una volta nuove insidie e nuovi pericoli si nascondono nell' ombra. I Cacciatori di Streghe sono ancora presenti e attivi nella cittadina americana e nuove aggressioni a giovani streghe faranno riaffiorare l' incubo che tre secoli prima sconvolse gli animi e la tranquillità di Salem. Chi c'è dietro queste nuove aggressioni? E Sarah e Susan saranno nuovamente minacciate dai Cacciatori di Streghe? E che ne sarà dell' amore tra Sarah e Scott?


Siamo ultimamente sommersi di fantasy, urban fantasy, e paranormal romance e li vediamo nascere un po come funghi, e sia chiaro, io non sono una di quelle che critica il mercato ormai sovrappopolato di questo genere. Io sono un' amante di questo tipo di romanzi e mi piace confrontare i vari libri e addocchiare nuove saghe e autori sconosciuti. Per di più il mercato è ricco di autrici straniere che svolgono al meglio il proprio mestiere. Stryx Il Marchio della Strega, invece, è un lavoro made in Italy di un' autrice italiana, Connie Furnari. E sono rimasta molto impressionata dal lavoro di Connie, perchè il romanzo non ha niente da invidiare alle autrici straniere in circolazione. Stryx è un romanzo ben costruito, divertente e irriverente sotto certi aspetti e condizionato da personaggi di rispetto. Partiamo dalla protagonista assoluta, cioè Sarah. Sarah, abbiamo capito, è una strega. E' molto disciplinata, seria, buona. E si può dire che vive e soffre ancora per il passato a causa di una ferita amorosa mai rimarginata nonostante siano passati secoli. La pena e la delusione in amore hanno sempre condizionato la sua vita, finchè non incontra Scott e di lui si innamora. Tra i due nasce un' intensa storia d' amore, sempre però minata dalla natura nascosta della ragazza che come un macigno sul cuore incide nella sua relazione.
Poi abbiamo la sorella di Sarah, Susan, che possiamo definire concretamente l' opposto della ragazza. Susan è frivola, spensierata, sexy, spudorata. Ma con la battuta pronta e uno spirito da combattente, dona al romanzo quella verve ironica che ho apprezzato. Il personaggio di Scott, con la sua forza d' animo e la sua determinazione, ha contribuito a creare una romantica e deliziosa storia d' amore, fatta di alti e bassi, contornata da scene passionali trattate con la massima sensibilità e dolcezza.
Il classico tema, ragazza nuova derisa da tutti, in una scuola nuova, è stato lavorato in modo da non risultare banale, ma semmai coinvolgente e appassionante. I nemici, rappresentati dalla figura dei Cacciatori e di Marco in particolare, sono teenager crudeli che non si fanno scrupoli a spaventare o uccidere delle ragazzine accusate di essere streghe. Ricomincia così nella Salem di oggi, la caccia alla strega e ci sarà una lotta senza esclusione di colpi da entrambe le parti. La figura di Lucifero in persona, strettamente legato alle ragazze, si rivela un personaggio curioso e diverso da come comunemente viene rappresentato. Certo, non si contraddistingue per la sua bontà d' animo, ma viene raffigurato spesso come un padre che controlla e cerca di seguire le sue figlie.


Stryx Il Marchio della Strega è un' avventura che riserva sorprese, azione, magia e amore. Tutti ingredienti che forgiano il romanzo e non lo rendono mai noioso. Scorrevole e seppur molto veloce da leggere, Stryx alterna passato e presente, ripercorrendo la vita delle due sorelle nella Salem della caccia alle streghe e nella Salem dei giorni nostri.


         Consigliato? Si, adatto agli amanti degli YA, Stryx è un romanzo autoconclusivo tutto italiano che merita di essere letto. Nonostante si parli di streghe e della caccia alle streghe avvenuta a Salem, il romanzo non cade mai nel banale, anzi, con sorprese e una dose di avventura e azione, coinvolge il lettore appassionandolo sin dalle prime pagine. E con una dolcissima storia d' amore, le romantiche saranno soddisfatte.

0 commenti:

Posta un commento