lunedì 14 novembre 2011

Recensione Vampire Empire. Il Principe di Sangue Nero

Titolo
Vampire Empire. Il Principe di Sangue Nero
Autore
Clay Griffith e Susan Griffith
Editore
Sonzogno
Trama
Le grandi e sfarzose capitali dell'era industriale sono diventate cimiteri. I pochi sopravvissuti hanno dovuto cercare rifugio ai Tropici, il cui clima torrido è nocivo alle grigie creature della notte. Così, dall'Egitto al Centro America, fino ai templi immersi nelle foreste della Malesia, sono sorte nuove civiltà del vapore e del ferro, fondate sull'arte e la tecnologia. Anno 2020. Quello che resta del glorioso impero britannico è ora il regno di Equatoria, la cui erede al trono è la principessa Adele, un'intrepida guerriera, ma anche una ragazza colta e raffinata, che trascorre intere giornate immersa nella lettura nei silenziosi saloni della mitica Biblioteca di Alessandria. La sua intraprendenza e il suo spirito indomito risveglieranno però la crudeltà di un efferato clan di vampiri decisi a scatenare una nuova guerra. In questa lotta all'ultimo sangue, Adele troverà al proprio fianco il principe Greyfriar, affascinante signore delle tenebre dal volto mascherato. E il misterioso protettore le rivelerà la vera natura del conflitto tra gli uomini e i non-morti, combattendo con lei una battaglia epocale per la vita e per l'amore. 
Siamo nel 2020 e lo scenario che ci troviamo davanti non è quello attuale, ma è considerevolmente cambiato dal 1870, cioè da quando i vampiri hanno invaso la parte settentrionale del pianeta annientando o sottomettendo qualsiasi forma umana esistente. Gli umani rimasti si sono rifugiati nella parte più meridionale del pianeta dando origine a vasti regni. Uno dei più importanti è il regno di Equatoria, governato dall' Imperatore Costantino II. Figlia dell' Imperatore e protagonista del romanzo è Adele, giovane ragazza coraggiosa, addestrata a combattere e abile spadaccina, nonchè promessa sposa di Clark senatore di un altro grande impero, quello americano. Il loro matrimonio è legato esclusivamente a questioni politiche, basti pensare che Clark è un grosso rappresentante della Repubblica americana e considerato un grande eroe di guerra, con una particolare fama di sterminatore di vampiri e la loro unione e la conseguente unione dei loro regni darebbe il via all' imminente e inevitabile guerra tra vampiri e umani.
Ma Adele, durante un viaggio in areonave per questioni politiche insieme al suo fratellino dodicenne Simon, lontano dalla sua città natale Alessandria d' Egitto, subisce un duro attacco da parte di una nutrita schiera di vampiri. La principessa Adele e il fratellino Simon, incolumi dopo l' atterraggio rocambolesco sulla terra ferma, fuggono braccati dai vampiri capeggiati dalla furiosa e spietata Flay. Durante lo scontro con i vampiri inseguitori, Simon perde conoscenza e rimane ferito gravemente, mentre Adele ormai allo stremo delle forze viene soccorsa da un misterioso individuo con il volto celato che la trae in salvo conducendola temporaneamente al sicuro lontano dai vampiri.
Il misterioso salvatore altri non è che il leggendario Greyfriar, il combattente probabilmente più famoso del regno a cui si associano le più famose leggende e del quale si dice abbia ucciso centinaia di vampiri con estremo coraggio e abilità. Ma nemmeno Greyfriar riesce a tenere al sicuro la principessa, perchè poco dopo, viene rapita da Flay e portata al cospetto del temibile Cesare. Cesare è il figlio minore del re vampiro Dmitri, che governa la Londra invasa e occupata dai vampiri. Cesare è un vampiro sanguinario e potente, nonchè scaltro manipolatore che mira a succedere il padre sul trono e scatenare una guerra contro gli umani al contrario del fratello Gareth, che scegliendo di non essere il futuro successore del padre, conduce una vita più tranquilla e defilata, decidendo di presenziare raramente nelle questioni riguardanti il suo regno. Adele viene portata e rinchiusa nella torre di Londra e solo l' intervento di Greyfriar potrebbe salvarla e riportarla alla libertà. Con il suo rapimento si smuoveranno le acque. Da una parte il suo futuro promesso sposo organizzerà una missione per liberarla dichiarando guerra ai vampiri, e dall' altra, Cesare con qualsiasi espediente dichiarerà guerra agli umani. Ma Greyfriar tornerà a Londra per cercare di salvare Adele spinto anche da un sentimento che inizia ad insinuarsi lentamente in lui. Riuscirà Adele a conquistarsi la libertà? E scoprirà la vera identità di Greyfriar?

Parlare di questo romanzo senza spoilerare troppo è un impresa. Mi sono attenuta a descrivervi gli eventi principali senza anticiparvi troppo e svelarvi il mistero di Greyfriar. Devo dire sinceramente che questo romanzo è un incredibile mescolanza di elementi fantasy, steampunk, distopici, urban e historical che raramente si concentrano così limpidi e sorprendenti in un unico volume. C'è da dire che dovrete dimenticarvi la figura del vampiro al quale siamo solitamente abituati. In Vampire Empire, tutti o perlomeno quasi tutti, sono crudeli, spietati, malvagi e spinti da un insaziabile sete di sangue, violenza e potere. La storia si snoda in diversi tratti della terra, ormai divenuta sede di interminabili e cruente battaglie tra vampiri e umani. Una coesione che è impossibile da sperare e da vivere. Protagonista è Adele che mi ha colpito per la sua integrità e temerarietà in situazioni che francamente metterebbero i brividi a chiunque. Lei invece è una figura forte e risoluta che ho davvero apprezzato. Il mistero che avvolge Greyfriar ha breve durata per il lettore, è non è particolarmente sorprendente, tuttavia per la protagonista persiste fino alla metà del libro o poco più e l' attesa per la sua rivelazione mi ha tenuto incollata alle pagine.
Vampire Empire è il primo di una serie scritta dai coniugi Griffith, i quali sono stati capaci di generare un libro originale, appassionante e per diversi tratti romantico. Infatti, la storia tra i due protagonisti è lenta e nasce a poco a poco e questo è senza dubbio un bene. Non sono mai stata convinta e coinvolta da storie d' amore che nascono tra i protagonisti su due piedi e al primo sguardo. Mentre tra Adele e Greyfriar sboccia lentamente, risulta vera e non forzata. Progressivamente riescono a fidarsi l' uno dell' altro in un crescendo di emozioni, realizzando giorno dopo giorno quanto è radicato ed esclusivo il legame che li unisce sin dal primo momento.
Sono diversi i personaggi di spicco del libro. Molti dei quali spietati e manipolatori, sia umani che vampiri. Scopriremo anche una misteriosa alleanza, tra singolari personaggi, che in questo primo romanzo sarà accennata in poche pagine ma che riserverà sorprese in futuro. Sorpese che riguarderanno la principessa Adele e il suo dono. Le ambientazioni sono particolarmente suggestive, tra Londra ed Edimburgo. La narrazione è incalzante e scorrevole. Una leggera confusione ogni tanto per i repentini cambi d' osservazione specialmente nel finale creano qualche disagio pienamente compensato dal fatto che l' intera storia venga narrata in terza persona rendendoci partecipe a 360° dei sentimenti dei singoli protagonisti.

          Un romanzo che consiglio di leggere per le diverse carratteristiche che lo personalizzano. E' originale ed è una riserva illimitata di avventura e azione.

Cover      

Personaggi      

Trama      

0 commenti:

Posta un commento