lunedì 12 settembre 2011

Ossidea. La Città del Cielo, una nuova saga fantasy per ragazzi il 13 Ottobre in libreria

Dai produttori di Fair Oak, arriva in Italia un fantasy che ha come protagonista assoluta la natura. Una nuova saga per ragazzi con creature strane, mondi diversi, lingue fantastiche e avventure mozzafiato. Il 13 Ottobre esce Ossidea. La Città del Cielo di Tim Bruno, il primo libro di una saga fantasy composta da 4 volumi.

Ossidea è una metafora del viaggio e dell’avventura, del desiderio di un mondo diverso e fantastico che vive in ogni giovane e che i ragazzi difendono, a modo loro, prima dagli adulti e poi da loro stessi, cercando di ritardare il guado che li porterà per sempre lontano dalla parte più autentica e gioiosa della vita.

Nel corso delle sue avventure, il protagonista incontra personaggi molto diversi, ma sempre in lui prevale la curiosità. La capacità di David di superare le barriere della diversità, imparare nuove lingue e stringere amicizia con creature così diverse da lui, esprime un messaggio positivo, insegna ai giovani che la diversità è, prima di tutto, un’opportunità.

Un messaggio ecologista, un fantasy di nuova generazione: Ossidea è un fantasy che ha come protagonista assoluto la Natura.
Chi vorrà potrà trovare, tra le pagine di Ossidea, un messaggio ecologista, la riscoperta di un mondo intatto, immune all’ambizione distruttiva dell’uomo. Almeno fino all’arrivo di Kahòs.

 
Titolo
Ossidea. La Città del Cielo
Autore
Tim Bruno
Editore
Salani
Pagine
304
Prezzo
€ 14,90


Trama
Alla vigilia del suo dodicesimo compleanno, David Dream riceve la lettera che cambierà per sempre la sua giovane vita. Seguendo le indicazioni contenute nel messaggio, il ragazzo trova la porta nel "tempo che si è fermato" e apre il libro incompiuto. Improvvisamente una creatura fantastica, un elfo, ferito e sofferente, irrompe nella sua camera attraverso un varco di luce. Pronunciando le parole incomprensibili di una lingua sconosciuta, l' elfo passa al giovane il testimone di una missione disperata. Il ragazzo suona il Taharan, il corno di viaggio, e si ritrova proiettato in un luogo sconosciuto e selvaggio: la terra di Arcon. David dovrà raggiungere la Città del Cielo e salvare il regno degli elfi dalla furia vendicativa di Kahòs; ma un segreto terribile accompagna il giovane della razza degli uomini.
L' Autore
Tim Bruno è uno scrittore europeo, nato nella seconda metà del novecento, in una grande città sul mare, crocevia di commerci e di culture. Quando era ancora bambino, i suoi genitori si trasferirono in campagna; il giovane Tim e la sorella crebbero nel verde dei prati e degli alberi, sviluppando una straordinaria passione per gli animali e per il mondo naturale. La stessa passione portò Tim Bruno a frequentare gli studi universitari in scienze biologiche. Terminata l' Università, si trasferì nuovamente nella città natale, per dedicarsi alla biologia marina e allo studio dei cetacei. I risultati delle sue ricerche sono stati pubblicati sulle più importanti riviste scentifiche internazionali. Nei libri di Tim Bruno convivono l' originale passione del bambino per la natura e il rigore dello scienziato; i suoi mondi fantastici appaiono così coerenti e tangibili da sembrare reali. E da questa doppia anima che nasce la terra di Arcon, il regno degli elfi e dei giganti, dei gurblù e dei kahuri, in un continuo confondersi di fantasia e realtà che stupisce e appassiona i giovani lettori.

6 commenti:

  1. sto postando questa domanda a tutti i blog che hanno copiato le informazioni generiche su tim bruno.
    "ma chi è tim bruno? non ve lo siete chiesto? come tutti i siti avete copiato tutti lo stesso testo senza chiedervi chi è? potrebbe essere chiunque, niente data di nascita, niente informazioni "personali" che ci distinguono uno da un altro. vi rendete conto? se vi informate meglio forse si scoprirà ma ora non lo dicono perchè? trovata commerciale........

    RispondiElimina
  2. certo che ce lo siamo chiesti..il problema è che al riguardo si brancola nel buio, ci siamo informati ma non abbiamo trovato niente. Ovviamente sarà una trovata commerciale..staremo a vedere

    RispondiElimina
  3. Ma lo avete letto????
    E' tutto un fintone commerciale!
    Provate a sfogliarlo........ la storia non esiste, solo riferimenti già visti in altre saghe famosissime. Anche i personaggi sono un deja vu........ tutto fumo noiosissimo.

    RispondiElimina
  4. Io l'ho letto. Trovata commerciale o no, il libro è godibile, ha un buon ritmo e si perde poco in dettagli inutili (come ad esempio Eragon). Il già visto e già letto, ahimè, non riguarda solo questo libro, ma bensì una serie infinita di volumi, per la maggior parte inutili e scritti molto peggio. Ossidea ha il pregio di essere un bell'amalgama di tutto quel fantasy tanto caro alla tradizione e se vi sembra di scorgere poca originalità, forse dovreste riflettere sul fatto che basta infilare in un romanzo un elfo, un orco o un gigante per ritrovarvi su un terreno minato: sicuramente a qualcuno non piacerà.
    Ossidea non diventerà probabilmente una pietra miliare, ma va ricordato che Harry Potter e la pietra filosofale, inizialmente fu accolto bene, non come un miracolo. Con tutti i distinguo del caso.

    RispondiElimina
  5. Mi aspettavo qualcosa in più. Non mi è proprio piaciuto. Lo trovo piatto piatto, senza ritmo e anche un po' infantile. Concordo con Rolando sul fatto che si legge senza problemi, ma non è originale né nella trama né nei personaggi. Tutte cose già viste e sentite.
    Romy

    RispondiElimina
  6. secondo me è appena leggibile!descrive troppo poco sembra un riassunto non un romanzo fantasy!

    RispondiElimina