giovedì 11 agosto 2011

Recensione Le Streghe di East End di Melissa De La Cruz

Titolo
Le Streghe di East End
Autore
Melissa De La Cruz
Editore
Leggereditore
Pagine
294
Prezzo
€ 5,00
Trama
E’ settembre e le Beauchamp si sono da poco trasferite a Hampton. Sulla cittadina sembra regnare la calma, ma presto una guerra fra forse antagoniste sconvolgerà per sempre equilibri millenari. Freya, Ingrid e la madre Joanna hanno trovato un impiego normale e fanno di tutto per non usare i loto antichissimi poteri: se rompessero il patto potrebbero scatenare l’ira del consiglio degli stregoni. Freya lavora in biblioteca, mentre Ingrid fa la cameriera in un pub, ma limitarsi è difficile e a poco a poco le donne sentono rinascere in loro l’impulso della magia. Al principio la usano per risollevare la sorte di amici o clienti, ma presto la situazione sfugge al loro controllo. Una ragazza scompare nel nulla e una serie di eventi insoliti sconvolge la cittadina. Tutti gli indizi portano alle Beauchamp e i superiori che le tengono d’occhio non tarderanno a manifestarsi per ristabilire l’ordine. Ma qualcosa di molto più oscuro si nasconde nelle strade di Hampton, fino ad avvicinarsi inesorabilmente alle tre donne.

 Le Streghe di East End racconta la storia di tre donne, le Beauchamp, mamma Joanna e le sue due figlie, Freya e Ingrid. Sono tre streghe e vivono a North Hampton in compagnia di tre grifoni addomesticati. Joanna è una donna forte e risoluta e il suo dono è quello di riportare in vita i morti. Ingrid è una ragazza timida e riservata e passa la maggior parte del suo tempo in biblioteca dove lavora e il suo dono è quello di prevedere il futuro e creare amuleti magici per le persone in difficoltà. Freya è la più ribelle ed estroversa della famiglia, lavora in un bar, il North Inn e la sua specialità è quella di creare pozioni d' amore.
Le tre streghe però non possono usare i loro poteri a causa del Consiglio che le ha bandite e ha proibito loro di usare la magia nel mondo degli umani dopo il famoso processo di Salem nel quale furono condannate. E insieme a loro fu cacciato anche il più piccolo dei figli di Joanna, Fryr, che a causa del processo fu esiliato nel Limbo e condannato a non rivedere più la sua famiglia. Le tre Beauchamp, incapaci di resistere al richiamo della magia, iniziano a particarla perlopiù cercando di aiutare i loro amici e gli abitanti di North Hampton alle prese con problemi d' amore.
Ma anche le tre donne hanno problemi con il sesso opposto. Joanna si è separata dal marito, attribuendogli la colpa di non averle difese durante il processo di Salem. Ingrid è troppo occupata dal suo lavoro di bibliotecaria per capire di essere attratta dal capo della polizia della città, Matt Noble.
E Freya si sta preparando a sposare il suo amore Bran Gardiner, ma al ricevimento per il suo fidanzamento si sente incredibilmente attratta e si concede al fratello del suo futuro marito, Killian Gardiner. Nel frattempo a North Hampton si verificano fatti inspiegabili. Masse argentee che provocano infertilità nelle donne e problemi di salute nei bambini, masse scure inquinanti nell' oceano, animali trovati morti sulla spiaggia e sparizioni di persone. E in aggiunta, Ingrid scopre qualcosa di misterioso sulla casa dove i Gardiner vivono e la presenza di Killian la inquieta un po. Le Beauchamp dovranno affrontare problemi d' amore, preoccupazioni per i loro amici più cari e soprattutto dovranno vedersela con l' accusa di essere streghe e di essere la causa della scomparsa di alcune persone di North Hampton.
Le Streghe di East End è il primo romanzo per adulti scritto dall' autrice della serie YA dei Sangue Blu, Melissa De La Cruz. Se posso confessarlo, non ho mai letto un libro di questa scrittrice e non ho mai iniziato la sua serie YA pubblicata dalla Fanucci. Questo è il primo libro che leggo e la storia delle donne Beauchamp mi ha appassionato e piacevolmente tenuto compagnia per una lettura frizzante ed allegra. Lo stile di Melissa De La Cruz l' ho trovato delizioso. Semplice, ma intenso, appassionante, seducente ma mai volgare, ha fatto di questo libro un' incredibile romanzo per adulti mescolato ad una storia di magia e fascino incantato. L' autrice ha creato un alone di mistero attorno al personaggio di Killian Gardiner che è tangibile e notevole. Compare in tante scene, ma di lui si sa ben poco. E' affascinante, tenebroso, e non si riesce a capire se faccia parte dei buoni o se sia coinvolto negli avvenimenti di North Hampton. Freya e Ingrid sono due protagoniste fresche, allegre, spumeggianti. Ho adorato il loro feeling come sorelle e le ho trovate molto divertenti con i loro problemi di cuore. Soprattutto Ingrid, che si prodiga ad aiutare gli altri per le pene d' amore di cui si affligono, ma incapace di aiutare se stessa e davvero imbranata a riconoscere l' amore quando ce l'ha sotto al naso.
Joanna non si è mai data pace per il figlio che non può più rivedere. Ma questa sua voglia di amare un figlio riesce a catalizzarla e a donarla a Tyler, un bellissimo bambino, figlio della coppia assunta per le pulizie di casa Beauchamp e con lui riscopre la voglia di viziare e accudire un figlio che non ha mai potuto godersi.
Il libro è adatto ad un pubblico più adulto in quanto ci sono alcune scene abbastanza piccanti. Molto brevi comunque.
In questo libro ci sarà spazio, anche se brevissimo, per un vampiro, per una specie di zombie e per manici di scopa e bacchette magiche. Il finale non è per nulla scontato e banale e l' epilogo apre un nuovo e inaspettato scenario che approfondiremo nel prossimo libro della serie che non è stato ancora pubblicato.
In definitiva questo romanzo è stata una lettura a dir poco piacevole, elettrizante e adorabile.
           
Lo consiglio a chi ricerca una lettura non troppo impegnativa e breve, ma ricca di magia, mistero e amore.

Cover              

Trama            1/2

Personaggi             

0 commenti:

Posta un commento