mercoledì 6 luglio 2011

Recensione Dark Divine di Bree Despain

Titolo
Dark Divine
Autore
Bree Despain
Editore
Sperling & Kupfer
Pagine
320
Prezzo
€ 17,90
Trama
Grace Divine ha sempre saputo che qualcosa di terribile è accaduto la notte in cui Daniel è scomparso – la stessa notte in cui suo fratello Jude è stato ritrovato privo di sensi e completamente ricoperto di sangue nella veranda di casa. Ma nonostante questo, quando Daniel torna in città, tre anni dopo, Grace non riesce a negare il fatto di essere irresistibilmente attratta da lui. Jude, salvatosi quasi per miracolo dalla notte degli orrori, tenta di mettere in guardia la sorella sulla vera natura di Daniel, ma è tutto inutile. Ormai pazza d’amore, Grace non si allontana da Daniel nemmeno quando scopre l’antico segreto che lo condanna alla dannazione eterna. Ha capito infatti che Daniel potrà essere salvato solo per mano della persona che più lo ama al mondo. E lei è pronta a compiere qualsiasi sacrifi cio pur di salvarlo. Anche a perdere la sua anima.

Grace è una ragazza che vive a Rose Crest e frequenta la Holy Trinity Academy. Occhi viola, allieva esemplare e figlia modello, Grace ha una famiglia numerosa, impegnata nel sociale e fermamente religiosa e attiva in parrocchia. Basti pensare che suo padre è il pastore della cittadina in cui vivono, e che Grace ha ricevuto fin da bambina un' educazione religiosa molto intensa e la sua famiglia è sempre attenta e in prima linea nell' aiutare i più bisognosi. La famiglia Divina, così viene chiamata dall' intera cittadina in onore al loro cognome, Divine. Lei infatti si chiama Grace Divine (Grazia Divina), un nome importante da portare sulle spalle. Una famiglia perfetta in apparenza..ma solo in apparenza.
Grace è una studentessa esemplare, ama disegnare fin da piccola ed è molto attaccata a suo fratello Jude. La sua vita svolge nella solita inesorabile routine, fino a quando non accade qualcosa che la riporta indietro nel tempo coi ricordi e sconvolge la sua esistenza. Durante il corso d' arte che frequenta, trova seduto al suo posto un ragazzo. Alto, moro, misterioso, occhi come due pozzi neri e magnetici..e nell' istante in cui i loro occhi si incontrano, Grace si rende conto che i suoi occhi le sono famigliari e che lo conosce molto bene..lui è Daniel.
Quando erano piccoli, Grace, suo fratello Jude e Daniel erano inseparabili. Giocavano, si divertivano, si cercavano e si aiutavano a vicenda. Daniel coltivava la stessa passione di Grace per il disegno. Erano vicini di casa, ma Daniel nascondeva sempre il proprio disagio e il suo rapporto turbolento con i propri genitori. O almeno cercava di nasconderlo, perchè Grace sentiva incessantemente le urla del padre rivolte al proprio figlio e il fracasso che ne conseguiva. A volte Daniel andava a casa degli amici con impresse sul corpo le vistose conseguenze delle ire di suo padre. Fino a che una sera Grace, turbata dall' ennesimo litigio sentito, svela ai suoi genitori i soprusi e le violenze di cui è vittima Daniel. Da quel momento il ragazzo viene affidato ai Divine e riscopre giorno per giorno cosa significhi amare ed essere amato e cosa vuol dire fare parte di una famiglia. Grace in cuor suo sa che non potrà mai considerare Daniel come un fratello, ma sa che si sta innamorando sempre di più di lui. Tutto sembra perfetto in casa Divine fino a quando una sera Daniel scompare misteriosamente. Quella stessa sera, Jude, viene ritrovato sulla veranda di casa coperto di sangue e in fin di vita. Daniel non torna più e lascia Grace nella più totale disperazione e col cuore infranto. Da quella sera Daniel non verrà più nominato e Grace tenterà invano di capire la verità sugli avvenimenti accaduti quella sera. L' unica cosa palese che ne consegue da quella sera è l' odio profondo che Jude prova nei confronti di Daniel. Ma dopo tre lunghi anni, Grace ritrova seduto al suo banco proprio colui che l' aveva abbandonata e spezzato il cuore. Perchè è tornato? E cosa vuole da lei? Questo si chiederà la ragazza, e farà di tutto per tenerlo lontano da se. Ma quando l' amore è così radicato e profondo, e quando l' istinto di aiutare il prossimo è così forte, lei non potrà far altro che riavvicinarsi a lui, nonostante tutto e tutti e riscoprire sentimenti ed emozioni credute sepolte, andando contro al suo stesso sangue per amore di Daniel.

<<Ho cercato di dimenticarlo>>, ammisi. <<Ho cercato di dimenticare tutto di te.>>
<<Mi odiavi così tanto?>>
<<No.>> Afferrai il ramo e mi tirai su, continuando a dargli le spalle.
<<Mi mancavi così tanto...>>
Daniel mi infilò le dita tra i capelli, provocandomi piccoli brividi lungo la schiena. <<Dio solo sa le cose che ho fatto per cercare di togliermi te dalla testa.>>
<<Me?>>
<<Grace, io..Tu hai..>> Mi appoggiò la mano sulla spalla poi sospirò. Sapevo che stava per cambiare argomento.


Intanto in città, dopo ritrovamenti di cadaveri, uccisioni strane e sparizioni, è sempre più insistente la voce di un mostro in circolazione.
Intanto Grace tenta in tutti i modi di scoprire cosa sia veramente successo quella sera della sparizione di Daniel, e si renderà conto che la sua famiglia le sta nascondendo qualcosa. Anche Daniel nasconde un segreto terribile che se svelato sconvolgerebbe irrimediabilmente la vita di Grace. Ma dall' altra parte, Grace è consapevole che Daniel è incredibilmente pericoloso e nasconde qualcosa di terribile, ma non potrà fare altro che essere magneticamente attratta da lui e l' amore che prova nei suoi confronti crescerà e si rafforzerà col passare dei giorni. Quell' amore le darà il coraggio e la forza per affrontare il segreto che Daniel custodisce.

Fui percorsa da un brivido di paura. Una piccola parte di me avrebbe voluto rientrare in camera e chiudere la finestra. Ma la parte restante avrebbe voluto che mi prendesse tra le braccia per correre via, lontano da tutto e da tutti.
<<Perchè sei speciale, sai?>> ripetè Daniel, sfiorandomi il braccio.
<<Daniel, io..>>
Lui trasalì e si scostò. Strinse con più forza il ciondolo e tra un respiro affannoso e l' altro mormorò qualcosa che non riuscii a capire.
<<Ti senti bene?>>. Allungai la mano verso di lui.
<<Ti prego, non farlo.>> Si liberò del contatto e arretrò verso il lato della casa, portandosi le ginocchia al petto come a creare una barriera tra di noi. Tremava forte. Il tremito si fermò ma continuò a stringere il ciondolo nel pugno.


Dark Divine è il primo libro di una trilogia urban fantasy paranormal romance decisamente dark e terribilmente affascinante. Il richiamo a vecchie leggende di civiltà antiche da al romanzo una bellezza e una forza speciale e unica. Il mistero sulla vita di Daniel e su quella fatidica e inspiegabile sera aleggia e rimane in sospeso quasi fino alla fine del libro e quella suspance tiene incollato il lettore alle pagine fino all' ultimo. Personalmente, il fatto che la parte soprannaturale effettiva entri in scena all' ultimo, mi ha favorevolmente colpita. In precedenza si parla di creature spaventose, ma l' entrata in scena avviene solo nell' ultima parte, ma di questo, il libro, non ne ha risentito assolutamente. A catalizzare l' attenzione, nella prima e nella parte centrale, c'è questa meravigliosa e intrigante storia d' amore. Il modo turbolento e affascinante in cui nasce e si sviluppa è emozionante e palpitante.
Grace è una protagonista impeccabile, diligente, devota, ma quando serve tira fuori il carattere e diventa tenace, coraggiosa e combattiva. Nonostante tutto e tutti e nonostante il grande amore che prova per suo fratello, si schiera dalla parte di Daniel e lo aiuta ad affrontare il suo ritorno a Rose Crest. Daniel è un ragazzo affascinante e misterioso, con turbamenti e segreti. Ma la sua voglia di amare ed essere amato è talmente grande da poter combattere la maledizione che ha su di sè.
E poi c'è Jude. L' ex migliore amico di Daniel, fratello di Grace e figlio perfetto fino a quando non ritorna Daniel. Allora diventa scontroso, taciturno, a tratti prepotente e violento tanto che Grace fatica a riconoscerlo. Ma senza dubbio è il personaggio più complicato e difficile di tutti.
Tutti i personaggi hanno qualcosa di speciale e contribuiscono al fascino della storia. Lo stile della Despain è semplice ma intenso, ha saputo rendere al romanzo quel tocco gotico e dark che a me piace molto e non c'è stato mai un momento in cui io mi sia annoiata. La suspance ti trascina fino alla fine in un crescendo di emozioni e di inaspettate rivelazioni.
Uno degli urban fantasy meglio riusciti che ho letto ultimamente e uno dei più sensuali e trascinanti nel panorama fantasy in circolazione. Odio dover aspettare così tanto per il seguito, visto che, come scritto a fine libro, uscirà nel 2012. Quindi un appello alla casa editrice è d' obbligo!Vi prego non possiamo aspettare così tanto, fatelo uscire prima!!!!!

                     Assolutamente da leggere! Consigliato a tutti!

0 commenti:

Posta un commento