martedì 28 giugno 2011

Recensione L'Urlo della Notte di Jeaniene Frost

Titolo: L’urlo della notte
Autore: Jeaniene Frost
Editore: Fanucci
Pagine: 352
Prezzo: 12,90€
Trama

Dovrebbe essere il momento migliore della vita della mezza vampira Cat Crawfield: con il suo sexy amante Bones accanto finalmente si sente protetta dagli attacchi dei suoi acerrimi nemici non-morti. Ma il travestimento usato da Cat per celare ai succhiasangue che la vorrebbero morta la sua vera identità è saltato, mettendola improvvisamente in pericolo. Come se non bastasse, una donna del passato di Bones è decisa a farla fuori una volta per tutte. Cat è finita nel mirino di una vamp vendicativa, ma ciononostante è determinata a salvare Bones da un incantesimo letale che è stato scatenato contro di lui. Cat dovrà imparare a sue spese quanto possono essere spietati i succhiangue, e i trucchi che ha imparato come agente speciale non le saranno di alcun aiuto. Per salvarsi da un destino peggiore della morte, avrà bisogno di abbracciare pienamente il suo istinto vampiro.




Nella Regina della Notte avevamo lasciato la nostra eroina, metà umana metà vampira, Cat e il bellissimo vampiro Bones, dopo una separazione dolorosa di quattro anni, finalmente ricongiunti e sposati, con una cerimonia decisamente tempestiva e "vampiresca". In questo libro vedremo riprendere le avventure dei due bellissimi protagonisti da dove li avevamo lasciati. Bones chiede a Cat di sposarlo anche nel mondo "umano" e con una cerimonia più tranquilla della precedente, in quanto il loro matrimonio varrebbe soltanto per i vampiri e non per gli umani, ma le loro intenzioni saranno minacciate e ostacolate, prima da Max il padre psicopatico e assassino di Cat e poi da una misteriosa regina dei vampiri, Patra, che farà di tutto per ucciderli. Cat, dopo essere stata torturata e quasi uccisa da Max verrà a sapere che non è l' unico vampiro che la vuole morta. Il vero pericolo che incombe nella vita di Cat e Bones e dei loro amici è Patra, una vampira ultra millenaria, che per vendicarsi di Bones userà prima Cat come pretesto, per poi spostare le sue mire sull' unico vero bersaglio della sua vendetta, Bones.
Per combattere Patra, Bones si coalizzerà con un altro vampiro millenario, conosciuto nella Regina della notte, Mencheres e riceverà da questa unione, una nuova ed eccezionale forza e un imprevedibile e inaspettato potere..un potere non troppo apprezzato da Cat, quello di poter leggere la mente delle persone.
Ad allearsi con Bones e Mecheres nella guerra contro Patra, ritroveremo Ian, il vecchio padrone di Bones, decisamente non amato da Cat per le vicende vissute in precedenza, Spade il migliore amico di Bones, Annette la ex e ancora innamorata di Bones, Rodney, un ghoul amico di entrambi e gli altri ragazzi componenti della squadra di Cat dell' Fbi tra i quali Tate. Tate è chiaramente innamorato di Cat e non cerca minimante di nasconderlo, per la goia di Bones con il quale avrà degli scontri esilaranti. Anche per il fatto che, per incrementare la forza della squadra, Tate verrà trasformato direttamente da Bones in vampiro. E se non fosse già abbastanza per Cat, avere uno spudorato ammiratore come Tate, trovarselo come vampiro e non più come umano sarà sconcertante. Ma la persona, anzi scusate, il vampiro che più mi ha affascinato e intrigato, e che si unirà alle forze di Bones, è Vlad..un vampiro in rapporti non troppo amichevoli con Bones, ma che saprà conquistare la fiducia e la simpatia di Cat..sempre per la gioia di Bones che in questo romanzo lo troveremo costantemente più geloso che mai. Ma anche Cat non scherza perchè verrà a conoscenza del tipo di rapporto avvenuto secoli or sono tra suo marito e Patra.
Tra innumerevoli scene d' azione e colpi di scena, la vita di Cat e Bones non sarà di certo tranquilla e, oltre a neutralizzare Patra, dovranno anche guardarsi intorno e difendersi da inevitabili traditori.

<<...Ho chiamato per darti la lieta novella. Ho chiesto a tua figlia di sposarmi e lei ha accettato. Congratulazioni, sarò ufficialmente tuo genero! Ora, vuoi che ti chiami mamma subito, o preferisci aspettare fino a dopo il matrimonio?>>.
Mi tuffai per aria e infine lo acciuffai, strappandogli il telefono. Bones stava ridendo talmente forte che dovette respirare per far uscire tutto il fiato.
<<Mamma? Ci sei? Mamma...?>>
<<Forse devi darle un minuto, micetta. Credo che sia svenuta.>>


Le saghe che amo alla follia non sono tante, ma questa è senza dubbio una di esse. E' una delle più belle serie urban fantasy in circolazione, con una ricchezza e qualità di personaggi incredibile e invidiabile. Una saga coinvolgente, appassionante, frizzante e con un ritmo incessante. Con colpi di scena inaspettati e totalmente imprevedibili. Il ritmo serrato e continuo, rende il libro una risorsa inesauribile di suspance e adrenalina. Crea una dipendenza assoluta ed ho faticato enormemente a distaccarmi da esso. Avrei voluto che non finisse mai e ogni volta che chiudevo il libro sentivo la necessità insostenibile di riaprirlo e scoprire il proseguo degli eventi. La Frost è geniale, riesce a creare un mondo straordinario e dettagliato, con ogni personaggio degno di nota e super affascinante. Per non parlare delle scene da tachicardia e non intendo solo quelle d' azione. L' ironia in Bones è perfetta e i continui battibecchi con chiunque si avvicini troppo alla sua micetta sono esilaranti. Sicuramente da oscar la scena in cui trova la madre di Cat, Justina, un' anti vampira stra convinta, a letto col suo migliore amico ghoul..imperdibile! O l' idea di Jeaniene Frost di raffigurare Patra come la figlia di Cleopatra e il magnifico Vlad come Dracula, assolutamente geniale e originale!


Finalmente ritrovai la voce. <<Sei Dracula? Mi devi stare prendendo per il culo!>>
Mentre ero occupata a restare a bocca aperta, gli altri ospiti non-morti lo salutarono. Vlad fu accolto con misurata cortesia da tutti tranne Annette. Lei gli diede un bacio sulla bocca che mi fece scuotere la testa nella sua direzione.
Oh, anche Dracula, Annette? Immagino che se Frankestein e l' Uomo Lupo fossero veri, avresti già fatto un triangolo amoroso insieme.
Mencheres emise un sibilo. Se non avessi saputo come stavano le cose, avrei detto che era una risata. Bones mi rivolse un' altra occhiata del genere attenta ai pensieri, per l'amor di dio.


Un romanzo completo e se non perfetto ci si avvicina pericolosamente. Ci si ritrova piacevolmente spiazzati dalla valanga di emozioni di cui il libro sa dare. Dal divertimento al pianto, dal sorriso alla rabbia, si percepiscono una miriade di emozioni diverse e appassionanti. Non ci resta che aspettare e vedere se nel prossimo capitolo riusciranno i nostri protagonisti finalmente a sposarsi e a godersi tranquillamente la loro vita..io credo  che sarà molto difficile e voi?

                  Libro meraviglioso! Imperdibile per chi ama la saga Night Huntress e per chi non l' avesse ancora cominciata consiglio di farlo immediatamente!

0 commenti:

Posta un commento