venerdì 6 maggio 2011

Recensione Sirene di Tricia Rayburn

Autore: Tricia Rayburn
Editore: Piemme (collana Freeway)
Data uscita: 22 marzo 2011
Pagine: 303
Prezzo:
18,00 euro





A diciassette anni, Vanessa ha paura di tutto: del buio, delle altezze, dell’oceano… ma per fortuna Justine, la sorella maggiore, è sempre al suo fianco per proteggerla e incoraggiarla. Finché una notte, Justine si tuffa da una scogliera e il suo corpo senza vita riaffiora a miglia di distanza dalla loro casa di vacanza di Winter Harbor, nel Maine. Vanessa non riesce a convincersi che la morte di Justine sia accidentale, soprattutto dopo aver scoperto quanti segreti nascondesse la sorella che tutti consideravano irreprensibile. Poi anche il ragazzo di Justine sparisce e nello stesso tempo tutta la cittadina di Winter Harbor comincia a contare numerosi uomini affogati, tutti ritrovati con un enigmatico sorriso stampato sulle labbra. Nel giro di poche settimane, Vanessa scoprirà molte cose: come è morta la sorella, le dolcezze e i rischi dell’amore, e qualcosa di sconvolgente sulla propria natura…


Questa settimana ho finito di leggere Sirene, il primo libro di una trilogia di Tricia Rayburn e devo dire che sono stata molto contenta di avere avuto l' occasione (ogni tanto ci vuole) di cambiare genere o per meglio dire di cambiare le caratteristiche dei personaggi, non i soliti vampiri o licantropi (che comunque continuo ad amare alla follia) o maghi e streghe ma SIRENE..Queste figure mitologiche sono riuscite a incantarmi e ad appassionarmi e sono sicura di non essere stata l' unica. Ma veniamo alla trama principale, parliamo di Vanessa, una diciassettenne di Boston che vive con i genitori e la sorella Justine. Lei è una ragazza molto insicura, ha paura di qualsiasi cosa, soprattutto dell' acqua, specialmente dopo un incidente avvenuto due anni prima al mare a Winter Harbor.
Ed è proprio a Winter Harbor che iniziamo la scoperta di questo meraviglioso libro, e iniziamo a conoscere Vanessa che insieme alla sorella Justine si trova come ogni estate in questa solare cittadina affacciata sull' oceano atlantico. Qui trascorrono le loro vacanze estive insieme a Caleb e Simon Charmicheal, due fratelli che conoscono praticamente da sempre. Caleb è il + piccolo dei due ed ha una eterna storia d' amore con Justine, mentre Simon è quello più silenzioso, studioso e protettivo nei confronti di Vanessa. I quattro ragazzi si trovano alla scogliera di Chione, un luogo non molto affollato ma decisamente amato dalla coppietta (Justine e Caleb) in quanto non perdono mai occasione di tuffarsi e sfidare il pericolo. E mentre Simon, appassionato di meteorologia e Vanessa, sconsigliano ai due un altro tuffo in quanto si profila all' orizzonte una tempesta improvvisa, i due fidanzatini decidono ugualmente di tuffarsi. E da questo tuffo ci saranno delle conseguenze negative, perchè Justine tornerà ferita e a causa di questo scoppierà una lite con i genitori e causerà dapprima la sparizione e poi la morte della ragazza. Si perchè Justine, la ragazza più coraggiosa, più forte, più bella (a parere di Vanessa) verrà ritrovata proprio senza vita alla scogliera. Da questo momento, Vanessa tornata a Boston, scoprirà che la sorella nascondeva dei segreti e deciderà di tornare a Winter Harbor per far luce sulla vera vita di Justine. A farle compagnia e ad aiutarla ci sarà Simon che anche lui si trova a dover scoprire qualcosa sul fratello che nasconde dei segreti e che risulta scomparso. Piano piano crescerà un sentimento diverso dall' amicizia tra i due (anche se per Simon le cose erano cambiate già da prima) e inizieremo a vedere Vanessa crescere e maturare e affrontare le sue paure. A Winter Harbor scoprirà una nuova amica, un nuovo sentimento per Simon e più importante scoprirà nuove figure che non aveva mai immaginato che esistessero: le sirene. E queste sirene non sono affatto buone, anzi..da qualche tempo a questa parte sulle rive del mare affiorano dei cadaveri, tutti di sesso maschile e tutti con un sorriso autentico di felicità stampato sul viso..Cosa sta succedendo a Winter Harbor?Le sirene saranno le dirette responsabili?E che fine ha fatto Caleb?Di sicuro la nostra amica Vanessa lo scoprirà e noi insieme a lei.
Devo dire che io ho adorato questo libro dall' inizio alla fine, non solo perchè si parla di sirene, ma anche perchè è un romanzo pieno di mistero. Lo si può definire un thriller mescolato ad una storia d' amore che nasce piano piano e non risulta mai esagerata, scontata o banale. Un fantasy pieno di mistero e suspance con uno stile diretto, scorrevole che cattura l' attenzione e che ti fa rimanere incollata alle pagine fino alla fine. I personaggi buoni sono meravigliosi, dolci, ti conquistano mentre quelli cattivi sanno catturarti e non sono per niente scontati. E poi non ci si può non affezzionarsi a Vanessa, così insicura e così piena di paura, ma allo stesso tempo così caparbia nello scoprire la verità sulla morte della sorella e sui segreti che si celano a Winter Harbor. E' il primo libro di una trilogia quindi il finale lascia qualche finestra aperta, qualche interrogativo ancora irrisolto che sveleremo col secondo che si intitolerà Undercorrent e che uscirà in America il 12 Luglio di quest'anno.

 4 Stelline! Un libro sicuramente da non perdere!

2 commenti:

  1. ciao! il tuo blog è veramente carino!!
    ti seguo! fai un giro sul mio blog, ci sono pochi post ma credo di essere sulla buona strada per aver un bel blog!
    http://theskyboulevard.blogspot.com/
    tanti baci susi.
    ps. sirene è veramente un bel libro, devo comprarlo.

    RispondiElimina
  2. Ciao Susi! Grazie mille!Sono contenta che il mio blog ti piaccia e sono molto contenta che ti sia iscritta!Anche io sono proprio all' inizio ma cerco di impegnarmi!Un bacio Francy!

    RispondiElimina